VIDEO – Ventura, “Ce la giochiamo”

VIDEO – Ventura, “Ce la giochiamo”

Prima della partenza alla volta di Roma il tecnico granata Giampiero Ventura ha incontrato i media in conferenza stampa. Queste le sue considerazioni: <

Prima della partenza alla volta di Roma il tecnico granata Giampiero Ventura ha incontrato i media in conferenza stampa. Queste le sue considerazioni: <<Ogbonna non parte perchè non è ancora in condizione di fare i 90 minuti. Penso che ci raggiungerà giovedì, in linea di massima. Sicuramente non sono felice che manchi, ma non ci posso fare nulla. Anche Vives non sarà disponibile per domani a causa di una botta al ginocchio, ma partirà invece Santana. Sinceramente non ho l’ambizione di cambiare il mondo, ma voglio solo rispondere positivamente a quanto mi è stato chiesto al mio arrivo. Abbiamo lavorato in questi mesi per ricreare la famosa cellula granata in un’ottica di programmazione. Secondo me c’è stata una cattiva comunicazione da parte mia: quando a fine partita ho detto che per programmare bisogna crescere a poco a poco non volevo criticare i tifosi. Ribadisco che però è difficile parlare di programmazione e crescita se poi alcuni giocatori vengono fischiati a priori o se si giudica solo in base al risultato. Questa non è programmazione ma vivere alla giornata. I tifosi sono stati la parte più importante da quando sono qui a Torino, non posso certo criticarli.Se le mie parole sono state mal interpretate mi dispiace. Il Toro secondo me non può prescindere dai propri tifosi: noi dobbiamo lavorare per fare in modo che loro siano orgogliosi di noi. Lo dico aprertamente: non c’è nessuna frattura con i tifosi, nel modo più assoluto.A Torino c’è una pressione superiore che in altre piazze, ma questo è ovvio. Credo sia un pensiero condiviso da tutti. Ho però anche detto che molti giocatori devono abituarsi a questa pressione poco a poco. Tutto questo fa parte della programmazione e della crescita.Non voglio cambiare il mondo, ma centrare gli obiettivi che ci siamo prefissati. Fino ad ora ce l’abbiamo sempre fatta.Con il Parma è vero che dopo aver preso gol non abbiamo avuto la solita reazione, che in questi mesi eravamo soliti mettere in campo. Fino al gol di Sansone tuttavia eravamo padroni del campo ed ero soddisfatto: non è stata una partita negativa.Sia contro il Cagliari che contro il Parma abbiamo subìto degli episodi che ci hanno penalizzato. Però nel computo del campionato ci stanno e ne prendiamo atto.Contro la Lazio non puoi andare lì per puntare allo zero a zero: devi provare a fare la partita, sempre però con intelligenza.Domani incontreremo una squadra di qualità assoluta, che ha in rosa giocatori di grande valore. Non a caso sono ai primi posti in classifica e puntano ad andare in Champions League. Sia noi che loro avremo voglia di reagire all’ultima sconfitta patita. Spero che in campo saremo in grado di giocarcela alla pari.>>

Fonte: torinofc.it

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy