calciomercato

Calciomercato, sembrava impossibile: ora l’Inter può chiudere l’affare!

Calciomercato Inter, Ausilio accelera!

Calciomercato Inter, sì, questa volta i tifosi nerazzurri possono esultare

redazionecittaceleste

News Inter

—  

Calciomercato Inter, colpo di scena improvviso su Skriniar! E pure su Icardi...

Calciomercato Inter, Ausilio accelera!

INTER FRA SKRINIAR E ICARDI - Fino a poche ore fa sembrava letteralmente impossibile pensare che Ausilio sarebbe riuscito a chiudere una trattativa simile. Non è ancora ufficiale, ovviamente. Ma stando alle ultime indiscrezioni svelate da calciomercato.com i nerazzurri sarebbero praticamente ad un passo dal chiudere l'accordo di rinnovo di contratto con Skriniar. Per molti sembrerà una cosa relativamente semplice e invece così semplice non lo era per niente. Il motivo? Il calciatore ha sempre chiesto con il suo entourage uno stipendio di almeno 3 milioni di euro all'anno. L'Inter, fino a pochi giorni fa non sembrava disposta ad andare oltre ai 2.5 più bonus. Durante questo tira e molla, s'è inserito Mourinho con il suo Manchester United che oltre che "rompere" le uova nel paniere ai nerazzurri per Perisic, aveva in mente di tentare un affondo importante a gennaio anche per il difensore interista. Mentre invece, a sorpresa, potrebbe arrivare la notizia che tutti i tifosi nerazzurri stavano aspettando.

, Skriniar ad un passo dalla conferma

SKRINIAR-INTER, OK! E MAURITO? - La mossa di Ausilio sarebbe chiara e a questo punto risolutiva. Dopo un tira e molla nemmeno troppo estenuante, sarebbe pronto a mettere sul tavolo della trattativa con Skriniar la bellezza di 4 milioni di euro come stipendio per il calciatore. Insomma, ben oltre (1 milione) le aspettative di tutti. A questo punto, salvo clamorosi colpi di scena, l'affare si concluderà in tempi molto brevi per la felicità di tutti: società, calciatore e tifosi. Nel frattempo però arrivano anche notizie su Icardi che lasciano abbastanza senza parole. Sopratutto se quanto si legge, fosse confermato >>> VAI ALLA NOTIZIA SU ICARDI

Potresti esserti perso