Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Verso l’Europeo, Gruppo A: Italia favorita, l’analisi del girone degli azzurri

Verso l’Europeo, Gruppo A: Italia favorita, l’analisi del girone degli azzurri

Mancano quattro giorni all'inizio dell'Europeo, con la gara inaugurale tra Italia e Turchia, che andrà in scena venerdì sera all'Olimpico di Roma

redazionecittaceleste

Domani ci sarà l'inizio dell'Europeo, con la gara inaugurale tra Italia e Turchia, che andrà in scena venerdì sera all'Olimpico di Roma. Analizziamo le varie squadre che prenderanno parte alla rassegna, con i vari gruppi. Quello A è proprio quello degli azzurri di Mancini, inseriti nel primo raggruppamento in quanto la gara inaugurale sarà quella di Roma. Avversarie saranno Turchia, la Svizzera di Petkovic e il Galles. Sugli uomini di Mancini sappiamo sicuramente tanto, una Nazionale finalmente protagonista che sembra voler recitare la parte della protagonista. Probabilmente sono sette le squadre che si giocheranno il trofeo (Olanda, Polonia, Croazia o sorpresa di turno permettendo) e l'Italia è tra esse. Il 4-3-3 con cui gioca Mancini promette spettacolo, a partire da Immobile chiamato a recitare un ruolo importante. Sarà lui l'attaccante titolare con buona pace dell'amico Belotti. Ai suoi lati uno tra Berardi e Chiesa più Insigne. A centrocampo la regia di Jorginho nella speranza che Verratti riesca a recuperare quanto prima.

Le avversarie: Turchia, Galles e Svizzera

 Petkovic

Le avversarie degli azzurri sono tutte obiettivamente di grado inferiore, un girone da vincere. La più temibile è sicuramente la Svizzera di Vlado Petkovic, tra l'altro avversaria degli azzurri anche nelle qualificazioni ai mondiali. Guidata da Shaqiri ed Embolo, può essere un pericolo nella seconda partita del girone. Gioca con la difesa a tre e ha una discreta esperienza a livello internazionale: la Svizzera c'è sempre e prenota un posto agli ottavi. Le altre due, oggettivamente, sono un pericolo minore. Come la Turchia di Calhanoglu e il Galles di Bale. I turchi sono temibili con alcune individualità come il fantasista del Milan, Yazici del Lilla, Burak Yilmaz vecchio pallino di Tare. Mentre gli anglosassoni sono reduci dal loro periodo migliore nella storia, la grande sorpresa degli ultimi Europei (2016) e hanno in Bale e lo juventino Ramsey le loro stelle. Comunque sembrano in fase discente, e l'apice l'hanno già raggiunto cinque anni fa.