• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ACCADDE OGGI: 16 ottobre 2011, Lazio – Roma 2-1

ACCADDE OGGI: 16 ottobre 2011, Lazio – Roma 2-1

Il 16 Ottobre 2011, la Lazio vince il derby contro la Roma all’ultimo secondo, con il gol del 2-1 firmato da Miroslav Klose al 93′, un gol rimasto nella storia proprio perché arrivato a tempo praticamente scaduto.

di redazionecittaceleste

Cristian Cordone

ROMA – Era il 16 ottobre 2011, la Lazio di Edy Reja arriva al derby dopo un digiuno di vittorie nella stracittadina lungo due stagioni. La Lazio arriva alla settima giornata di campionato dopo il colpo esterno contro la Fiorentina, ma con solamente due vittorie in campionato, i cugini arrivano dalla vittoria interna contro l’Atalanta e avanti in classifica di due punti e con una vittoria potrebbero allungare sui cugini. Pochi minuti e la Roma è subito avanti, al 5′ minuto Pjanic libera Osvaldo in area di rigore sul filo del fuorigioco, l’argentino fulmina Marchetti con il sinistro e mostra una maglia di sfottò con su scritto “vi ho purgato anch’io” riprendendo un vecchio gesto di scherno di Francesco Totti sempre dopo un gol nel derby di qualche anno prima , 0-1 e Roma in vantaggio, per la Lazio inizio in salita. Pochi minuti dopo ci prova Perrotta al 9′ con un destro dalla distanza che finisce a la to di poco. Risponde la Lazio al 21′ con il piattone di Klose in contropiede che finisce sul fondo di nulla. Ancora Lazio che ci prova dalla distanza con il gran tiro di Hernanes al 24′, la conclusione finisce larga di poco alla sinistra di Stekelemburg. E’ un botta e risposta continuo, al 26′ bellissima azione della Roma in velocità sul cross di Josè Angel, Osvaldo manca l’appuntamento con il pallone e sbaglia il più facile dei tap-in a portiere battuto, Biava allontana la minaccia in angolo. Ancora Roma un minuto più tardi sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto basso Bojan con il destro impensierisce Marchetti che para in due tempi. Il secondo tempo inizia subito bene per la Lazio, al 50′ sul passaggio in profondità di Hernanes in area di rigore che pesca Brocchi, Kjaer lo trattiene e l’arbitro Tagliavento indica il dischetto, è calcio di rigore con conseguente espulsione del difensore danese per fallo da ultimo uomo, il profeta Hernanes impeccabile dal dischetto spiazza Stekelemburg, 1-1. La Lazio prende coraggio, e al 53′ ha l’occasione con Klose che con un diagonale trova la bella risposta di Stekelemburg che devia in angolo. La Lazio ci crede di più, prima il palo di Klose su colpo di testa al 69′, poi all’81’ con una bellissima conclusione al volo di Cissè su assist di Mauri, che si stampa sulla base del legno. Assalto della Lazio che vuole i tre punti, all’89’ Lulic rientra sul destro da dentro l’are di rigore, con un destro a giro non sorprende Stekelemburg che mette in corner. La partita sembra destinata al pareggio, oramai c’è pochissimo tempo da giocare, pochissimi secondi, siamo al 92′ la partita è praticamente finita, ma c’è il tempo per l’ultimo assalto, Matuzalem disegna un arcobaleno per Klose che sul filo dell’offside aggancia il pallone, e con il piatto destro in una frazione di secondo segna il gol del 2-1, è apoteosi allo Stadio Olimpico, esplode la Curva Nord, esplode la panchina della Lazio con la corsa sotto la curva di mister Reja e di tutti i calciatori della Lazio che si uniscono in un unico abbraccio all’eroe tedesco, Miroslav Klose. Il gol decreta anche la fine della partita, la festa continua sotto la nord, i calciatori della Roma restano annichiliti, ancora scossi e increduli di fronte a quello che era appena accaduto. Il derby è biancoceleste, all’ultimo respiro.

LAZIO:
Marchetti, Konko, Biava, Dias, Radu (46′ Lulic), Gonzalez (60′ Mauri), Ledesma, Brocchi (75′ Matuzalem), Hernanes, Klose, Cissé. A disposizione: Bizzarri, Stankevicius, Sculli, Rocchi. Allenatore: Reja.

ROMA: Stekelenburg, Rosi (38′ Cassetti), Kjaer, Heinze, Josè Angel, Gago, De Rossi, Perrotta (53′ Burdisso), Pjanic, Osvaldo, Bojan (74′ Pizarro). A disposizione: Curci, Lamela, Borini, Borriello. Allenatore: Luis Enrique.

Arbitro: Sig. Tagliavento di Terni – Assistenti Sigg. Ghiandai e Giordano – Quarto uomo Sig. Celi.

Marcatori: 5′ Osvaldo, 51′ Hernanes (rig), 93′ Klose.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy