Arbitro aggredito, la decisione dell’Aia

Ieri c’è stata l’ennesima aggressione nel quartiere di San Basilio verso un arbitro di soli 24 anni

di redazionecittaceleste

ROMA – La domenica è, per tutti quelli che hanno frequentato e giocato il calcio dilettantistico, il giorno della partita di campionato. Un giorno che si aspetta per una settimana intera con allenamenti e schemi vari.

Quella di ieri però non è stata una domenica di calcio come tutte le altre. Infatti a San Basilio, quartiere periferico della città, è stato aggredito brutalmente un’arbitro. Il quale era stato designato per dirigere una partita del campionato di Promozione del Lazio. Subito sono arrivati i soccorsi che lo hanno poi trasportato in ospedale dove è tutt’ora ricoverato. L’Aia, venuta a sapere del fatto, ha deciso così di non mandare più nessun arbitro sui campi dilettantistici del Lazio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy