• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Biava: “Per la Lazio sarà difficile stasera. Inzaghi? Vive solo per il calcio”

Ecco le sue parole

di redazionecittaceleste

ROMA Giuseppe Biava è stato intervistato su Lazio Style Radio: “Io doppio ex? Sì, sono arrivato alla Lazio a gennaio del 2010 in una situazione complicata, poi negli anni ci siamo tolti qualche soddisfazione in più. Il Genoa? C’è l’incognita cessione della società, questo crea incertezza ai giocatori e alla squadra. Poi i risultati non stanno arrivando, nonostante buone prestazioni. Sarà comunque difficile per la Lazio: giocare di sera al Ferraris ti dà una spinta maggiore.

De Vrij? E’ un giocatore che sta crescendo bene, quando fai bene non vuoi mai uscire dal campo. Se vinci recuperi forze e fai meno fatica. E’ partito bene. Sa giocare a calcio, ha i piedi buoni, così come Radu. Poi ci sono centrocampisti che si muovono bene, e per i difensori tutto diventa più facile. Merito di Inzaghi che li allena e li prepara tatticamente. La Lazio è una delle poche squadre belle da vedere insieme all’Atalanta di Gasperini.

Spirito di gruppo? Da fuori si vede che Inzaghi è un allenatore preparato, anche vedendo come si agita in panchina. Coinvolge tanto i giocatori, anche nelle esultanze. Lui ha questo modo di coinvolgere i ragazzi, e i ragazzi danno tutto per lui: ha creato un bel gruppo, ed è poco più di un anno che lavora con questi ragazzi. Allenatori simili a lui? Così coinvolgenti no, Petkovic e Reja erano tranquilli, così come Guidolin. Così tifosi e coinvolti ne ho visti pochi, lo ho avuto anche come compagni di squadre. Lui vive solo per il calcio.

La partita di stasera? Se la Lazio gioca come sa e non risente troppo delle partite di Coppa, ce la può fare. Ha ottimi giocatori di qualità, il Genoa rischia di chiudersi nella propria area e cercare il contropiede. Ma se la Lazio sta bene mette molto in difficoltà questo Genoa.

Luiz Felipe? E’ un ragazzo giovane, deve prendere fiducia e migliorare parecchio. Non è facile entrare in un meccanismo collaudato, però ha fatto il suo. Piano piano troverà il suo spazio, può crescere in una squadra forte con un allenatore preparato. Può dir la sua anche lui, viste le tante partite.

Rashica? E’ un bel profilo, ha fatto bene. Ha messo in difficoltà la Lazio. Nel campionato italiano è difficile. La Lazio è brava ad andare a pescare giovani, anche per la prima squadra. Wallace? Anche l’anno scorso ha fatto bene. Attorno a lui c’era scetticismo, ma lui partita dopo partita è cresciuto e si è guadagnato il posto. Peccato per l’infortunio, stava andando bene. Ma c’è Bastos, che è simile per caratteristiche. Ha sempre fatto il suo anche lui. La Serie A? Togliendo le prime tre (Juve, Napoli e Inter), per il quarto posto vedo la Lazio, il Milan e anche la Roma che se la giocano. Se la Lazio gioca come ha giocato contro il Milan, può arrivare tra le prime quattro.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy