• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

1 vs 1- Attaccanti ‘di peso’: Immobile e Gnohéré vogliono deciderla

1 vs 1- Attaccanti ‘di peso’: Immobile e Gnohéré vogliono deciderla

Ecco la nostra rubrica che descrive le partite della Lazio attraverso i duelli sul rettangolo di gioco. Il passaggio del turno in Europa League dipenderà anche dai due centravanti…

di redazionecittaceleste

 

di Lorenzo Ottaviani

 

ROMA – Una partita di calcio è una storia. Un racconto costituito da colpi di scena, epiloghi a volte inspiegabili e situazioni complesse, analizzabili da vari punti di vista che spesso non mettono d’accordo tutti. Ma soprattutto, è composta da personaggi: i protagonisti che attraverso le loro azioni – positive o negative che siano – danno forma alla storia, la rendono interessante e a volte addirittura epica. Questa volta ci troviamo davanti alla prima sfida da dentro o fuori della stagione biancoceleste, infatti dopo la sconfitta in terra rumena i ragazzi di Inzaghi dovranno necessariamente battere lo Steaua Bucarest con due gol di scarto per raggiungere gli ottavi di finale di Europa League. La partita dell’Olimpico di Roma non sarà priva di insidie, ma la superiorità tecnica della Lazio mantiene accese come brace le speranze dei tifosi biancazzurri. L’andata è stata decisa dalla rete di Gnohéré, centravanti francese che era riuscito a beffare Strakosha, condannando i biancocelesti ad un cocente ma recuperabile sconfitta. Per ribaltare il risultato, gli Inzaghi Boys non possono che affidarsi al loro bomber principe, quel Ciro Immobile che ha interrotto il suo digiuno di gol con la doppietta contro l’Hellas Verona, riportando i tre punti in casa Lazio.

 

BOMBER DI COPPA, MA NON SOLO

Immobile

 

Due attaccanti dall’appeal differente, ma che hanno più cose in comune di quante se ne pensi. Innanzitutto sono nati quasi nello stesso giorno, a poche ore dal match di oggi – il 20 febbraio Ciruzzo, ieri è stato il turno del franco-ivoriano -, secondo poi sono centravanti a cui piace scattare alle spalle dei difensori, ritrovarsi a tu per tu con il portiere avversario e freddarlo. La rete che ha fissato il risultato sull’1-0 all’andata e le molte segnature realizzate da Immobile in questo modo lo testimoniano. In più sono entrambi calciatori dal gol facile. Dirlo di Ciro il Grande è piuttosto semplice, visti i 28 centri stagionali, ma anche Gnohéré non scherza: per lui 12 gol nel campionato rumeno e ben 4 in Europa League in 6 presenze. Attenzione dunque al possibile tiro mancino del francese che, alla guida dell’attacco dello Steaua, spera di far rivivere 90 minuti da dimenticare alla Prima Squadra della Capitale. Immobile permettendo, ovviamente.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

LE PAROLE DI INZAGHI IN CONFERENZA

LE ULTIME DA FORMELLO

STRAKOSHA: “PASSIAMO NOI”

Seguici anche su Facebook!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy