gazzanet

Lazio, apri le orecchie: sentito che ha detto Gerrard?

ROMA – Sobria, nascosta, magnifica presenza. Le parole del mito Gerrard ora ne definiscono ancor più l’essenza: «Ho visto tanti giocatori di talento con la palla in mezzo ai piedi, ma pochi riescono a fare quello che fa Leiva...

redazionecittaceleste

ROMA - Sobria, nascosta, magnifica presenza. Le parole del mito Gerrard ora ne definiscono ancor più l'essenza: «Ho visto tanti giocatori di talento con la palla in mezzo ai piedi, ma pochi riescono a fare quello che fa Leiva senza». Impressionante la sua capacità di non farsi notare, ma avvertire sempre. Un muro invalicabile fra le linee di passaggio, il Milan come la Juve si schianta per superarlo in fraseggio. Così Lucas c'è, Biglia chi è? Annientato con lo sguardo il predecessore, oggi è già come se fosse stato sempre Leiva il titolare. D'altronde il rosso del Liverpool forse gli donava, ma era biancoceleste già quando nasceva. L'anagrafe - scrive Il Messaggero - dice 9 gennaio, Lucas festeggerà a Formello i suoi prossimi 31 anni. Dieci passati fra Premier, Champions e campionati del mondo, avete capito perché ora la Lazio ha la personalità per vincere i big match e fare un salto di qualità a tutto tondo? Nessun problema di adattamento con la Serie A, figuratevi in Europa League quant'altra sostanza in più darà. E intanto, occhio alla notizia di mercato appena arrivata >>> CONTINUA A LEGGERE

Potresti esserti perso