I numeri da incubo della Lazio di Lotito contro le big

Dall’insediamento a capo della società di Claudio Lotito, la Lazio ha sofferto tantissimo gli scontri contro le big in Serie A

di redazionecittaceleste

ROMA – Ci risiamo. La gara contro il Napoli ha recitato il solito copione: la Lazio contro le cosiddette “big” si fa piccola piccola.

 

unnamed

Questa non è una prerogativa dalla sola squadra di Inzaghi. Il club biancoceleste, dall’insediamento di Claudio Lotito (19 luglio 2004), in Serie A ha assunto un ruolino di marcia da incubo contro le squadre più attrezzate. Juve, Inter, Milan, Napoli e Roma. Contro questi avversari i biancocelesti vincono una volta su quattro, o anche meno.

Dalla Juventus alla Roma, ecco le percentuali

La bestia nera principale è la Juventus, prossimo avversario in campionato. In 27 gare giocate, sono arrivate la bellezza di 20 sconfitte, 6 pareggi e una sola vittoria. Perciò, una percentuale di gare con tre punti ottenuti pari al 3,7%, praticamente niente. Al secondo posto ecco il Milan. La vittoria a San Siro manca da ben trent’anni, ma anche all’Olimpico la musica non cambia molto. La percentuale di vittorie contro i rossoneri è ferma al 14, 3%. 28 gare giocate, 13 sconfitte, 11 pareggi e solo 4 volte tre punti ottenuti. Chiude il podio il Napoli, con una percentuale del 21,7%. Anche se un tabù degli ultimi quattro anni, in realtà i partenopei hanno sempre lasciato le briciole ai biancocelesti. In 23 partite sono arrivate 12 sconfitte, 6 pareggi e 5 vittorie.

Ecco che arriva l’Inter, squadra contro la quale la Lazio ha perso in extremis la qualificazione alla Champions League lo scorso anno, guarda caso in uno scontro diretto. Qui, i biancocelesti si attestano con un 24,1% circa le volte in cui hanno ottenuto i tre punti. 29 gare giocate tra le quali 16 perse, 6 pareggiate e 7 vinte. Infine, per ultima c’è la rivale cittadina, la Roma. Tra le “big”, i giallorossi sono la squadra contro la quale la Lazio ha vinto di più, anche se la media di vittorie rimane comunque bassa, esattamente ferma al 27,6%. In 29 derby, 14 volte ha vinto la Roma, 7 volte c’è stato un pareggio e in 8 casi hanno vinto i biancocelesti. Tra le tante motivazioni del salto di qualità che continua a mancare, non può non essere menzionato l’andamento contro le squadre più attrezzate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy