• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Cataldi: “Il rinnovo? Voglio dare ancora tanto alla Lazio”

Lazio, Cataldi: “Il rinnovo? Voglio dare ancora tanto alla Lazio”

Il centrocampista della Lazio, Danilo Cataldi, ha parlato della settimana speciale che lo ha visto protagonista dopo il gol contro la Roma nel derby

di redazionecittaceleste

ROMA – Uno dei protagonisti del derby Danilo Cataldi ha parlato a Rai Radio 1 Sport di vari temi riguardanti la Lazio.

eccezzzionale

Queste le sue parole:

Che tipo di settimana è stata? “Una settimana speciale, soprattuto per me che sono di questa città. Chi è di Roma sa che cos’è il derby. Nel nostro lavoro sappiamo che c’è un’altra partita subito dopo e nuova settimana. Abbiamo la Fiorentina e dobbiamo pensare a quello.”

E’ vero che c’erano presagi della tua rete nel derby? “Sì, nei giorni precedenti alla partita. Ho una famiglia a Formello coi ragazzi che ci lavorano e i magazzinieri. Dicevo “speriamo che mi fanno entrare sento che succederà qualcosa, uno scherza ma ho avuto una sorta di premonizione. Fortunatamente è andata bene, una bella serata.”
La tua famiglia come l’ha vissuta? Tua moglie è in dolce attesa… “E’ tutto amplificato in famiglia, una gioia immensa. Mia moglie è all’ottavo mese di gravidanza. Prossimo gol per la nascita? Mancano un paio di mesi, speriamo il prossimo sia quello per la nascita.”

Discorso Champions, rischiavate di uscire dalla corsa? Ora siete lì, mancano 12 partite.
“Sì al di là del derby, c’erano in palio tre punti. Ci ha fatto recuperare terreno, ora a Firenze e con il Parma in casa ci darà uno slancio in piu’ verso il rush finale. Siamo tante squadre a lottare per la Champions, saranno partite fondamentali.”

I meriti principali della Lazio? “Credo che l’abbiamo interpretata bene, al di là del carattere va messo qualcosa in piu’. A livello tattico l’abbiamo interpretata bene, abbiamo singoli importanti. Il risultato parla da sé.”

Aspetti meno positivi, invece ? La Lazio segna poco, l’anno scorso era il primo attacco della Serie A.
“Ogni anno fa una storia a sé è difficile trovare una motivazione del perché siano cambiate delle cose, non posso giudicare lo scorso anno visto che non c’ero. Creiamo tante occasioni, c’è stat un po’ di sfortuna tipo a Siviglia e Genoa. E’ un momento così e penso che il derby ha rimesso in piedi le certezze di una squadra forte che vince in maniera netta.”

Che ne pensi dell’evento ‘Stacce’ del lato goliardico del derby? La battuta di Immobile su Instagram? E’ vero che calci peggio con il sinistro?

“Non è vero, lui scherza. Calcio meglio col destro ma col sinistro me la cavo. Ciro segna solo in allenamento, c’è sempre sfottò con gli avversari, se fatto in maniera corretta è la cosa piu’ bella a Roma.”

Gol per la Nazionale? Molte esperienze fino all’U21 poi solo qualche stage. Adesso con Mancini?
“Quella della Nazionale è una maglia storica che fa piacere indossare. Piu’ di quello che faccio in campo non posso fare di meglio, lo faccio soprattuto per la Lazio.”

Il rinnovo? Sei in scadenza nel 2020? Quanta voglia hai di legarti al club?” Ho fatto un giro per l’Italia e non ho fatto esperienze stupende con Benevento e Genoa, tutto storto. Se si riesce a prendere le cose positive si cresce anche lontani da casa. Sto cercando di dare una mano a casa mia, con la Lazio. Del rinnovo non mi occupo, è una conseguenza di quello che si fa, voglio rimanere qua a lungo. Fiducia Inzaghi? Penso di dover ringraziare Inzaghi, mi ha dato fiducia e responsabilità in partite delicate. Spero di poter dare ancora tanto.”

Sei tu che lo fai sgolare? “E’ uno molto emotivo a ridosso della partita, la vive come noi. E’ stato un giocatore della Lazio, la vive come un tifoso. Tra piazzamento Champions e la Coppa Italia a Roma? Vincere un trofeo è complicato, magari la Juve è abituata ma non è facile. Metterlo in bacheca è una cosa storica, si ricordano i vincitori. La LAzio merita di giocare la Champions, con quello che ha fatto in questi anni se lo meriterebbe.”

Ti senti una mezzala? Meglio centrocampo a 5 o a 4? “Ho fatto quest’anno il mediano davanti alla difesa quando sono mancati Leiva e Badelj, è un ruolo complicato. La mezzala l’ho fatta sempre mi sento, è piu’ nelle mie corde, l’ho fatto per tanti anni. “

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy