• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Lazio, la difesa c’è: de Vrij il punto fermo, Radu rivitalizzato

La retroguardia biancoceleste non si è fatta spaventare dagli attacchi rossoneri e ha subito solo un gol fortuito

di redazionecittaceleste

di Leonardo Mazzeo

ROMA – E’ partito Hoedt, e doveva arrivare un difensore al suo posto. Doveva non perché lo diciamo noi, ma perché lo ha chiesto Inzaghi in conferenza stampa. Espressamente. Il difensore non è arrivato, neanche Paletta, che mancino non era ma aveva esperienza. Il mister biancoceleste, senza fiatare, ha tirato dritto. Ha continuato a lavorare sulla sua difesa. Ha trovato tempo e modo anche di lanciare Luiz Felipe, ieri, per sostituire Radu e fargli così assaggiare il campo. E tutto è andato per il verso giusto.

De Vrij-Lazio

LINEA COMPATTA, CONVINCENTI I DUE STEFAN

De Vrij, come al solito, ha dominato. Il suo rinnovo, adesso, è la priorità in casa Lazio, adesso. Il valore aggiunto della difesa è lui. Lo sa bene Inzaghi, lo sa bene la Juve, che lo ha corteggiato questa estate, senza successo. Il suo contratto non può e non deve scadere così, a maggior ragione dopo una prestazione sontuosa contro una delle squadre più attrezzate della nostra Serie A, almeno sulla carta: Suso, Kalinic, Cutrone, Bonaventura, Calhanoglu, Kessie. Tutti annullati dalla difesa di Inzaghi. Tutti schiacciati a terra, sotto il peso della pioggia e di una manifesta impotenza. E’ arrivato solo il gol di Montolivo, dopo un assist che non era un assist. Rete rocambolesca e imprevedibile, sulla quale i tre dietro non hanno colpe. Il merito di questa grande prestazione è dello Stefan olandese, ma anche di quello rumeno: Radu sembra un altro, è lucido, concentrato, pulito. Sta vivendo una seconda giovinezza, in questo inizio di stagione. Per fortuna di Inzaghi, ieri è uscito solo per crampi. Nessun problema fisico. Il mister tira un sospiro di sollievo, anche perché la coperta dietro si accorcerà ulteriormente.

bastos

WALLACE OUT, BASTOS SCALPITA

Abbiamo parlato dei due Stefan, ma va sottolineata anche la prestazione dell’ex Rostov, che a destra nella difesa a tre sembra trovarsi proprio a suo agio. Bastos ha forza fisica ed esplosività, le stesse caratteristiche di Wallace, uscito nel primo tempo per infortunio. Le sue condizioni verranno valutate, ma si teme uno stop abbastanza lungo. Ed ecco allora aumentare le chance di vedere Luiz Felipe in campo, almeno in uno dei prossimi incontri: tra Europa League e Serie A, la Lazio non potrà permettersi di tirare il fiato. Servirà l’aiuto di tutti: i titolari faranno gli straordinari, i sostituti (c’è anche Prce, tornato dal Brescia), devono farsi trovare pronti. Per una Lazio che ora sogna in grande: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy