Lazio, difesa totale: tutte le soluzioni per il reparto arretrato

Da de Vrij fino a Wallace, senza dimenticare Caceres da gennaio: chi schiererà Inzaghi?

di redazionecittaceleste
difesa-lazio

di Leonardo Mazzeo

ROMA – Se c’è una zona del campo per la quale la Lazio non ha fatto ancora un intervento sul mercato, questa è la difesa. E per difesa, in questa nostra analisi, parliamo solo dei difensori centrali: considerando anche gli esterni, dovremmo contare Marusic tra i nuovi innesti. Ma il nostro zoom è riservato esclusivamente a quei cinque: de Vrij, Hoedt, Wallace, Bastos e Radu. Da gennaio, sicuramente, diventeranno sei: Martin Caceres è solo temporaneamente a Verona. Mauricio, invece, è in partenza. Ok, introduzione finita. Cominciamo?

STEFAN DE VRIJ

De Vrij-Lazio

Un paragrafo a parte per l’olandese: insostituibile, insuperabile, fondamentale. Stefan è il valore aggiunto della difesa biancoceleste, il fuoriclasse, la punta di diamante. Inzaghi non vorrebbe mai fare a meno di lui, sia che si tratti di difesa a tre, sia di un modulo con due centrali. Tutto perfetto, se non fosse per un piccolo particolare. E no, non stiamo parlando degli infortuni, che comunque rappresentano un problema. Ma, partendo dal presupposto di una condizione fisica stabile, il problema è il rinnovo. Che non arriva. E il mercato. Che chiama. Al momento, però, tutto tace. E de Vrij continua a giocare e ad allenarsi e a divertirsi con i compagni, come se nulla fosse. C’è un’aria distesa, chissà se e quanto durerà ancora. Inzaghi spera il più a lungo possibile.

BASTOS, WALLACE, HOEDT, RADU: IN QUATTRO PER DUE POSTI

hoedt-lazio

La volontà di schierarsi con il 3-5-2 appare ormai evidente, e uno slot è occupato da de Vrij: chi al suo fianco? Chi saranno le sue guardie del corpo? In un modulo del genere, i più adatti sembrano Bastos e Wallace: veloci, esplosivi, forti fisicamente. Peccano forse in marcatura e in posizionamento, ma nell’uno contro uno tengono bene. Si esaltano proprio con il modulo a tre difensori: l’ultimo baluardo può coprire le loro sbavature, mentre loro possono far valere il fisico nella zona difensiva di competenza. Una meccanismo che può funzionare. Hoedt, invece, sembra più un vice-de Vrij. Potrebbe anche affiancare l’olandese nella difesa a due, volendo. Radu è l’uomo in più, il jolly che può giocare in tutte le posizioni, anche da esterno. Parte dietro nelle gerarchie di Inzaghi, ma è un senatore, e con tre competizioni troverà il suo spazio.

Chiosa finale su Caceres: se in forma, può dare una grossa mano in difesa. E’ comunque un difensore valido, e con una certa esperienza. La Lazio spera di trovarlo al top della condizione a gennaio. Se così dovesse essere, potrebbe anche conquistare una maglia da titolare nel breve periodo. L’uruguaiano può essere considerato un nuovo acquisto. Oltre a lui, ce ne sono altri quattro. E cercano spazio: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy