• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, e se andasse via Inzaghi?

Lazio, e se andasse via Inzaghi?

Ecco la serie di nomi comparsi negli ultimi giorni in orbita Lazio in caso ci fosse il divorzio con Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – A stagione conclusa non c’è dubbio che ora la questione che incombe in casa Lazio sia la permanenza o meno di Simone Inzaghi.

 

 

Tra vacanze rinviate e incontri finiti male con Lotito e Tare, il tecnico piacentino ancora non ha dato certezze al club biancoceleste. Inzaghino dopo aver raggiunto due trofei in tre anni di Lazio, impresa difficile per chiunque, ora vuole certezze. Non è più il giovane allenatore arrivato dalla Primavera. Ora può permettersi determinate richieste al proprio presidente e allo stesso tempo rendere chiaro che non vuole rimanere scottato come lo scorso anno. In quel frangente dopo un’annata pazzesca anche se senza trofei, l’unica richiesta esaudita dal tecnico fu l’acquisto di Acerbi, rivelatosi più che azzeccato. Poi la società ci ha visto lungo con Correa, ma il resto delle operazioni sono state un flop (Durmisi, Berisha, Badelj). La sensazione è che Inzaghi abbia l’intenzione di rimanere, ma ora la sua parola deve essere importante, altrimenti niente rinnovo.

I POSSIBILI SOSTITUTI DI INZAGHI 

E se andasse via Inzaghi? Sono tantissimo i nomi fatti in ottica Lazio in caso arrivasse il divorzio col tecnico piacentino. Si è partiti da De Zerbi, promettente allenatore del Sassuolo. Poi si è passati a Semplici, il quale proviene da tre anni in crescendo con la Spal. Si è parlato anche di Liverani neopromosso in Serie A col Lecce e addirittura di Tommaso Rocchi, ora tecnico dell’under 14 biancoceleste neo vincitrice del proprio campionato. Queste sono le opzioni “low cost”. Alzando un po’ l’asticella ecco spuntare il nostalgico nome di Sinisa Mihajlovic, il quale ha fatto benissimo quest’anno alla guida del Bologna ed ha un gran rapporto con la tifoseria. Il suo agente però oggi ha smentito ogni contatto con la Lazio, e in più su di lui sembra piombata addirittura la Roma. Infine c’è anche Giampaolo della Sampdoria, e un Rino Gattuso che si è appena diviso dal Milan. Molti nomi, ma nessuna certezza. Tutto dipende da Inzaghi. La stima della società c’è, ma ora è il momento di crescere e il tecnico piacentino sta cercando di farlo capire a Lotito e Tare. Verrà ascoltato?

 

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14285726 - 2 mesi fa

    Comunque vada, ogni anno abbiamo sempre qualcosa che ci fa’ capire quanto divario c’è tra noi e i nordisti, certo se dovessi scegliere tra Lazio e Milan non ci sarebbero dubbi che per la storia di vittorie e il fascino di giocare sempre in uno stadio con sessantamila sceglierei la seconda. Perciò se va via Inzaghi lo ringrazio. Ma bisogna ricordare a tutti che noi siamo la Lazio a prescindere da presidenti e allenatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy