Lazio, Garlini: “La Lazio deve essere più cinica”

L’ex calciatore biancoceleste Oliviero Garlini, ha presentato la prossima gara di campionato contro l’Atalanta.

di redazionecittaceleste

ROMA – Il doppio ex di Atalanta e Lazio Oliviero Garlini, ha presentato la prossima sfida di campionato che vede la Lazio impegnata a Bergamo contro l’Atalanta, nel monday night di lunedì prossimo alle ore 20:30 all’Atleti Azzurri d’Italia. Queste le parole dell’ex attaccante biancoceleste ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste: “La partita di Bergamo sarà importantissima per la Prima Squadra della Capitale. Entrambe le compagini cercheranno di vincere, ognuno sfrutterà le proprie qualità. L’Atalanta sarà carica dopo la bella prestazione con l’Udinese, vorrà vincere davanti al proprio pubblico. I bergamaschi sono in grande forma sia al livello mentale che fisico. La Lazio dovrà essere brava a far sua la partita, non scoprendosi troppo dato che la squadra di Gasperini spinge molto”. “I biancocelesti sono reduci da un risultato non positivo, potevano sicuramente offrire una prestazione migliore: il gol giunto all’ultimo secondo è stato una doccia fredda per la Lazio. Si è sofferto troppo in alcuni match, bisogna trovare il giusto assetto sfruttando meglio le occasioni che capitano, ci vuole più cinismo. Un fattore che deve essere più curato è l’attenzione in fase difensiva. Bisognerà stare attenti ad elementi come Ilicic, che se è in partita è devastante. Occhio anche a Gomez anche se non è quello ammirato negli scorsi anni. È il giocatore che manca di più all’Atalanta”. “I calciatori allenati da Inzaghi dovranno stare attenti agli esterni di Gasperini e alle imbucate dei difensori centrali, molto abili in area di rigore. Era ora che rientrasse Lucas Leiva, è un giocatore che ti può far gol ed è il primo ad aiutare la difesa. Marco Parolo è imprescindibile, sta facendo un campionato eccellente, in questo periodo è in grande condizione. Merito di Inzaghi la posizione di Danilo Cataldi che da regista sta sfruttando al meglio le sue qualità e caratteristiche. Un giocatore ritrovato grazie al mister biancoceleste, anche in prospettiva futura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy