• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Papadopulo: “Pochi giocano come i biancocelesti, il derby capolavoro di Inzaghi”

Lazio, Papadopulo: “Pochi giocano come i biancocelesti, il derby capolavoro di Inzaghi”

L’ex allenatore della Lazio, Giuseppe Papadopulo, ha parlato del momento della squadra di Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – L’ex allenatore della Lazio, Giuseppe Papadopulo, è intervenuto ai microfoni di Elle Radio per parlare del momento della squadra di Inzaghi.

eccezzzionale

Queste le sue parole: ““La Lazio ha ripreso coscienza della propria forza, servivano questi risultati per ritrovare convinzione e raggiungere l’obiettivo che tutti noi speriamo si possa ottenere. Le azioni sviluppate dimostrano come la Lazio sia capace di esprimere un gioco spettacolare, non ci sono molte squadre nel nostro campionato con queste attitudini, la qualità di determinati giocatori fa la differenza.”

Su Immobile: “Immobile in Nazionale gioca in maniera molto diversa rispetto a quanto si vede nella Lazio: è un giocatore che va lasciato più libero di spaziare sul fronte d’attacco, evitando di ritrovarsi in posizioni a lui poco congeniali. Alla Lazio ci sono più giocatori che lavorano per lui, ma anche in Nazionale il suo contributo, al di là dei gol segnati, è tangibile sotto il profilo dell’impegno: il gol di Kean è in gran parte merito di Immobile.”

Su Lucas Leiva: “Lucas Leiva sta dimostrando di crescere esponenzialmente e di sapersi adattare al meglio al calcio italiano. E’ importante anche che lavorino bene quelli che gli giocano accanto, credo che nessuno poteva aspettarsi un apporto così positivo da Leiva dal momento del suo approdo in Italia, è stato eccezionale.”

Su Inzaghi: “Simone Inzaghi non si può che giudicare in maniera positiva, ha acquisito sicurezza in se stesso, lo dimostra anche come sta guidando la squadra in partite importanti, su tutte il derby che è stato senza dubbio uno dei suoi capolavori. Un derby racchiude tante componenti, la squadra sta benissimo, ora è importante mantenere la consapevolezza di essere una grande squadra perché ha le potenzialità di essere fra le tre-quattro squadre in grado di esprimere un calcio di altissimo livello in Italia.”

Su Acerbi: “Secondo me Francesco Acerbi rientrerà in futuro nei piani della Nazionale, è un calciatore che merita di essere preso in considerazione. E’ tra i giocatori più vicini in questa Italia, sia Chiellini sia Bonucci andranno verso un finale di carriera che per gli Azzurri renderà importante la presenza di Acerbi.”

Sulla prossima avversaria della Lazio: “L’Inter è una squadra che ricade in tutti gli anni negli stessi errori, difficile capirne le cause: i nerazzurri stanno vivendo un momento di grande confusione, deve chiarire il futuro per comprendere quanto può crescere. Il caso Icardi ha pesato, credo sia difficile ormai recuperare il terreno che ha distanziato il giocatore dalla società: nel calcio la forza del gruppo è molto, l’Inter al momento è più legata alle individualità.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy