• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio-Spal, formazioni e motivazioni a confronto

Lazio-Spal, formazioni e motivazioni a confronto

Il ritorno in Serie A degli ospiti contro la voglia di conferme dei padroni di casa: all’Olimpico sarà vera battaglia

di redazionecittaceleste

Una stagione memorabile, quella messa in scena lo scorso anno dalla Spal: un primo posto in Serie B inaspettato, la Serie A riconquistata dopo quasi mezzo secolo di astinenza. Entusiasmo a mille, e ora gli estensi si trovano subito uno scoglio difficile alla prima giornata: la Lazio di Inzaghi, reduce dalla vittoria in Supercoppa, vorrà continuare a cavalcare l’onda dell’entusiasmo.

lazio-gruppo

FORMAZIONI A SPECCHIO

Come la Lazio, anche la Spal scenderà in campo con il 3-5-2: le conferme sono arrivate dalla partita di venerdì giocata dagli estensi contro la loro Primavera, e vinta dai ragazzi di mister Semplici per 3-0. E nella Spal ci saranno diverse novità rispetto alla squadra che ha chiuso la B al primo posto: la società si è mossa sul mercato per rinforzare la rosa, e qualche acquisto farà il suo esordio con la nuova maglia già dalla sfida contro la Lazio: Oikonomou e Felipe dovrebbero partire titolari nella difesa a tre, così come Viviani a centrocampo e Paloschi in attacco.  Tra i nuovi arrivati, anche Rizzo e Grassi, con quest’ultimo alle prese con un infortunio. Comunque, quella di Semplici sarà una squadra disposta a specchio per affrontare la Lazio all’Olimpico. Tra l’altro i biancocelesti, dal primo minuto o a partita in corso, potrebbero trovarsi contro Sergio Floccari. L’ex di turno che, ormai più di 4 anni fa, decise una semifinale di Coppa Italia contro la Juventus con un gol allo scadere.

FLOCCARI

LAZIO, CONCENTRATI NONOSTANTE TUTTO: LA CHIAVE E’ INZAGHI

Le voci di mercato possono distrarre, si sa: Keita ormai lontano dalla Lazio, de Vrij che ancora non ha rinnovato. Eppure Inzaghi è riuscito a tenere ben salde le redini della squadra, che lo ha seguito in Supercoppa. E va dato un altro merito all’allenatore: l’aver trovato una soluzione alternativa alla seconda punta. E che soluzione. Un’intuizione inzaghiana: il mister ha fatto avanzare Milinkovic e un rivalutato Luis Alberto sulla trequarti, a supporto di Immobile. Esperimento riuscito, e che quasi sicuramente verrà riproposto contro la Spal. Una soluzione alternativa che ha convinto e che potrebbe essere confermata anche più avanti. Ma prima bisogna pensare ad affrontare Floccari e compagni: non sarà facile, la Spal vorrà subito partire bene. Ma le motivazioni non mancano neanche alla Lazio, che contro la Juve ha dimostrato di essere carica, convinta e consapevole della propria forza. E Inzaghi, ieri, in conferenza stampa ha detto che non sarà una partita semplice: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy