LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Correa il migliore, riecco Immobile e Marusic

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste

Di Stefano Benedetti

Strakosha: 7 Al 21esimo salva il risultato con una parata incredibile sulla pericolosissima imbucata al centro dell’area di rigore di Darmian. Con un grande guizzo felino blinda momentaneamente il vantaggio firmato Immobile.

Luiz Felipe: 6.5 Gioca una buona partita. È attento, concentrato, ha un buon senso della posizione, anticipa l’avversario e combatte su ogni pallone con grinta e determinazione.

Acerbi: 7 Come sempre gioca un’ottima partita. Imposta ogni singola iniziativa del pacchetto difensivo come un vero e proprio allenatore in campo. Un grande giocatore che con la sua esperienza trasmette sempre molta sicurezza a tutti i suoi compagni e ai suoi tifosi.

Radu: 6.5 Al terzo minuto il primo brivido della partita viene proprio da una sua iniziativa. Un’uscita scomposta sulla trequarti che sarebbe potuta finire molto male per i biancocelesti se solo Kulusevski fosse stato più lucido davanti a Strakosha. Dopo questa clamorosa disattenzione rinsavisce e con due ottimi interventi decisivi salva il risultato.

Marusic: 7 Dopo aver assistito alle più che buone prestazioni di Lazzari sa che anche il minimo errore potrebbe costargli la panchina. Gioca una buona gara reggendo il confronto in velocità con Gervinho senza problemi e sradicandogli più volte il pallone sotto il naso. Al 66esimo come una vera e propria prima punta si inserisce in area di rigore, controlla il pallone ricevuto dal fantastico assist di Milinkovic e con il piattone destro la mette dentro siglando il 2-0.

Leiva: 6.5 La muraglia brasiliana gioco come al solito una buona partita. Fisico, intelligenza calcistica, dinamicità, eleganza. A 74esimo minuto (poco dopo il doppio vantaggio biancoceleste) viene sostituito. Al suo posto entra Marco Parolo.

Parolo: SV
[22:28, 22/9/2019] Stefano Benedetti: Milinkovic: 7 Nel primo tempo gioca una gara da intenditori. È poco spettacolare ma è ovunque a centrocampo. Tampona i tentativi di ripartenza del Parma e regala tantissima sostanza al reparto nevralgico della squadra. Corona la sua gara con un passaggio illuminante per il secondo gol di Marusic.

Luis Alberto: 6.5 Illumina se stesso e lo stadio Olimpico servendo su un piatto d’argento un pallone a Immobile per il vantaggio fella Lazio.

Lulic: 5.5 Si vede poco. Come sempre nulla da dire per l’impegno profuso ma questa sera è mancata la precisione e anche qualche idea. Sostituito nel finale da Jony.

Jony: S.V.

Correa: 7 È senza dubbio il migliore in campo. Riesce a saltare i suoi avversari danzando sul pallone. Svaria in ogni zona del campo. Difesa compresa, cercando in continuazione il gol o i compagni del reparto offensivo. Davvero una buona prestazione fatta di forza e continuità.

Immobile: 7 Dopo soli 8 minuti sblocca il risultato con un tiro da posizione a dir poco “complicata”. Ma stavolta il palo fa finire in rete il suo tiro. La sua è, come sempre, una gara a dir poco generosa dove mette a disposizione se stesso in qualsiasi reparto. Difesa inclusa. Segna solo un gol ma quando gioca in questo modo è mezza squadra. Al 19’ del secondo tempo Inzaghi decide di sostituirlo e lui, diciamo così, non la prende proprio bene.

Caicedo: 5 Entra al posto di Immobile nel cuore della ripresa. Si vede poco dandoci la sensazione di stentare a trovare la posizione.

Inzaghi: 6 La sua Lazio è come il nuovo impianto di illuminazione dello stadio Olimpico…si accende e si spegne. Anche se oggi il secondo tempo è stato giocato sicuramente con maggiore concentrazione rispetto le ultime due gare contro la Spal e Cluj. Arriva una vittoria che restituisce un briciolo di tranquillità dopo una settimana a dir poco tumultuosa…ora Milano!

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, I VERI MAGIC ALLENATORI INIZIANO A GIOCARE, LA CLASSIFICA GENERALE INIZIA IL 28 SETTEMBRE, SEI ANCORA IN TEMPO PER ISCRIVERTI! >>> SCOPRI DI PIU’

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy