• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Inzaghi: “Difficile passare il turno, ma giochiamo sempre per vincere”

Inzaghi: “Difficile passare il turno, ma giochiamo sempre per vincere”

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di Europa League di domani contro il Cluj

di redazionecittaceleste

ROMA – Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa dalla Sala Stampa del Centro Sportivo di Formello. Segui la diretta con noi:

Quanto conta la partita di domani?

“Faremo la nostra partita, anche se sappiamo di avere poche chances di passare. Abbiamo commesso degli errori nel nostro percorso, potevamo fare meglio ma ci sono state anche questioni esterne. Un esempio era il rigore netto che contro il Celtic sul tiro di Immobile”.

Come spieghi la differenza fra la Lazio in campionato e in Europa?

“Per i valori visti in campo meritavamo di passare anche il girone, oltre che fare bene in campionato. In Serie A stiamo giocando bene dall’inizio della stagione. In Europa non siamo riusciti a far girare gli episodi dalla nostra parte”.

Tornasse indietro, farebbe qualche scelta diversa in campo europeo? Domani può essere un’occasione per chi gioca meno?

“Rifarei queste scelte perché secondo me siamo stati bravi a gestire alcune situazioni. Alcuni giocatori erano pronti, altri meno. Abbiamo gestito bene le forze. Per quanto riguarda la formazione di domani Caicedo ha un problemino alla caviglia, domani mattina valuterò. Cataldi e Parolo giocheranno, così come Lazzari che dovrà sacrificarsi. Farò le mie scelte, considerando che domenica c’è l’Udinese”.

Ci sarà spazio per Adekanye domani? State lavorando sulle situazioni di palla inattiva?

“Sicuramente sì, non so se dall’inizio o a gara in corso. E’ giovane e si impegna, sa di dover lavorare. Sui calci piazzati ho letto molti titoli, chiaramente voglio più attenzione da parte dei miei. So però che dipende anche dagli uomini che metto in campo, dato che senza Parolo e Milinkovic ad esempio perdiamo fisicità nelle situazioni da fermo”.

Avvertite la necessità di vincere anche solo per tornare ai tre punti in Europa?

“Parto dal presupposto di voler vincere sempre. Anche nel doppio confronto con il Cluj eravamo partiti con questa idea, avremmo meritato almeno quattro punti. Paradossalmente la gara fatta peggio è stata quella con il Rennes, l’unica vinta nel girone. Metterò in campo una squadra per raggiungere i tre punti”.

Domani è il turno di Proto? Come sta Berisha?

“Sì, è un portiere affidabile che ha avuto qualche problema fisico quest’anno. Guerrieri verrà in panchina, Strakosha aveva la febbre ma recupererà per domenica. Berisha sta bene, ha fatto tre allenamenti importanti. Era tornato dalla nazionale con un problemino, ma in questi giorni mi ha soddisfatto. Devo decidere se farlo giocare dall’inizio o meno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy