• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Luiz Felipe: “La Lazio per me è tutto, voglio restare qui a lungo. Nazionale? Sogno anche l’Italia”

Luiz Felipe: “La Lazio per me è tutto, voglio restare qui a lungo. Nazionale? Sogno anche l’Italia”

di redazionecittaceleste

ROMA – Al termine dell’allenamento, Luiz Felipe è intervenuto ai microfoni di Lazio Style: “Oggi sono diventato più vecchio con i miei 21 anni. Luis Alberto ha detto che devo pagare la cena, ma non ci sono problemi. Lavoro tanto per migliorare. Sono cresciuto a Salerno e adesso sto alla Lazio. Se mi aspettavo di giocare così tanto? Non me lo sarei mai aspettato, ma grazie anche all’aiuto dei miei compagni sto guadagnando spazio. Questa mattina sono andato in una scuola e mi sono molto divertito. Ho sentito molto calore ed entusiasmo. Ho iniziato nella mia città a giocare a calcio. Ero il più giovane della squadra nella mia prima amichevole, ho giocato solo 8 minuti ma ho conquistato subito gli addetti ai lavori. Ho bruciato sempre le tappe. Il rigore sbagliato con il Milan? Mi dispiace molto, ma si va avanti, fa parte del gioco. La Lazio per me oggi è tutto, mi sta facendo esprimere e voglio restare qui tanti anni. Amo la città e voglio dare sempre il massimo per questa maglia. Ho un ottimo rapporto con i miei compagni, soprattutto con i brasiliani. Ci divertiamo insieme, ma amo stare a casa tranquillo con la mia ragazza. La nazionale brasiliana? E’ un mio obiettivo, ma non escludo nemmeno l’Italia. Bastos e Wallace? Sono un esempio per me, mi stanno aiutando molto. Stessa cosa per de Vrij, mi sta molto vicino. Come sta la squadra? Stiamo bene, adesso siamo concentrati per queste ultime partite. Il passato è passato, puntiamo a fare bene in campionato e in Europa League. L’Inter e la Roma sono forti, ma possiamo superarli. Gli avversari che ho temuto di più in questa stagione? Mandzukic e Pavoletti. Il mio idolo in difesa? Thiago Silva. In campo ho giocato sia a destra che a sinistra, non mi faccio problemi. Quello che vuole Inzaghi io faccio. Il mister mi incoraggia molto, mi ha sempre detto che sarebbe arrivato il momento di giocare. Lucas Leiva invece è un leader, un esempio per tutti. Per me è come un papà”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

LAZIO SU EVERTON, L’AG: “POSSIBILE”

PERUZZI: “DE VRIJ E’ UN GRANDE PROFESSIONISTA”

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy