• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Clamoroso retroscena: Lotito ha promesso la panchina d’Inzaghi a Bollini…

Clamoroso retroscena: Lotito ha promesso la panchina d’Inzaghi a Bollini…

Tre talenti su cui Inzaghi potrebbe puntare per la prossima stagione…

di cittacelesteredazione

di Simone Cesarei

ROMA- Simone Inzaghi e la Lazio sono destinati a continuare il loro matrimonio insieme. Il rinnovo del contratto del tecnico biancoceleste sembra infatti essere solamente questione di tempo, ma in questi mesi si sono sprecati i nomi degli allenatori che avrebbero potuto sostituire Inzaghino sulla panchina laziale. Secondo l’ultima clamorosa indiscrezione riportata da Granatissimi, il presidente Lotito avrebbe promesso la panchina della Lazio ad Alberto Bollini, attualmente allenatore della Salernitana. Non è un mistero che l’ex tecnico della Primavera biancoceleste goda da sempre della stima del patron laziale, e proprio nelle ultime settimane Bollini stesso ha parlato di un “accordo lavorativo privato già raggiunto con Lotito”. Sembra dunque che il presidente laziale gli abbia promesso la panchina della Lazio, qualora Inzaghi dovesse decidere di non rinnovare, se Bollini avesse fatto bene a Salerno. Con questa promessa, tutta da verificare, è più che probabile che l’ex allenatore del Lecce prolunghi il suo soggiorno alla guida della Salernitana, in attesa della propria chance sulla più prestigiosa panchina biancoceleste. Alla base del rinnovo di contratto con i granata ci sarebbero anche alcune chiare richieste di mercato da parte di Bollini, che vorrebbe sfruttare il canale preferenziale con la Lazio per arrivare a giocatori che possano permettere alla Salernitana di puntare alla promozione nella massima serie. Mentre sembrano impercorribili le strade che portano a Murgia e Lombardi, ormai elementi importanti della rosa a disposizione di Inzaghi, Bollini vorrebbe puntare su Simone Palombi e Luca Germoni, oltre al rinnovo del prestito di Joseph Minala: tre tra i migliori giovani biancocelesti in giro per l’Italia.

PALOMBI- Pupillo di Inzaghi fin da quando lo allenava in Primavera, Simone è attualmente in prestito alla Ternana in Serie B, dove sta mostrando quel talento intravisto nel settore giovanile biancoceleste. Punta centrale rapida e con uno spiccato fiuto del gol, dopo un iniziale periodo d’adattamento, Palombi ha siglato 9 gol in 26 presenze tra campionato e Coppa Italia, diventando punto di riferimento insostituibile dell’attacco umbro. In prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore della Lazio, molto probabilmente in estate farà ritorno a Roma per giocarsi le proprie chance durante il ritiro di Auronzo di Cadore. Da non sottovalutare il fatto che Palombi possa tranquillamente ricoprire ogni posizione nel reparto avanzato, qualità che lo rende un elemento prezioso per una Lazio che fa della capacità di variare modulo a seconda dell’avversario una delle sue armi migliori. In estate proprio la Salernitana di Bollini potrebbe lanciare l’assalto, per offrire a Palombi l’opportunità di esplodere completamente.

GERMONI- Luca Germoni è attualmente in prestito, come Palombi, alla Ternana. Divenuto in poco tempo titolare inamovibile della linea difensivo di Liverani collezionando ben 29 presenze in campionato, un brutto scontro di gioco con Frara durante la gara con il Frosinone gli ha provocato un trauma cranico e cervicale che ne ha compromesso la stagione. Terzino di spinta ordinato ed elegante, Germoni ha impressionato tutti per le sue spiccate qualità sia in fase offensiva che difensiva, tanto da attirare non solo le attenzioni di Inzaghi, ma anche quelle della Salernitana, come anticipato precedentemente, e dell’Atalanta di Gasperini. Da sempre attenta al mercato dei giovani infatti, la Dea vorrebbe portarlo a Bergamo all’interno di una possibile maxi operazione allestita con il club di Lotito che potrebbe comprendere anche il Papu Gomez, Petagna e Freuler, oltre al cartellino di Berisha. La volontà della Lazio è comunque quella di far partire il ragazzo in ritiro cosi da valutarne al meglio le qualità.

MINALA- Dopo le poco fortunate esperienze con le maglie di Bari e Latina, Joesph Minala sembra aver trovato la piazza ideale in cui crescere a Salerno, dove ha fin qui collezionato 14 presenze con un gol all’attivo. Diventato punto di riferimento del centrocampo di Bollini, per Minala sembra possibile, se dovesse confermare le prestazioni fin qui mostrate con la maglia granata, un ritorno a Roma, dove Inzaghi potrebbe valutarne l’inserimento in rosa per la prossima stagione. Lotito sta però pressando il giocatore affinchè accetti il rinnnovo del prestito, rimanendo a Salerno almeno per un’altra stagione, e potrebbe convincere il giocatore con un rinnovo pluriennale da siglare con la Lazio.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy