Renato Buso: “Napoli-Lazio? Partita aperta, non vedo una favorita”

Ai microfoni di Radiosei, è intervenuto un doppio ex della sfida, Renato Buso, che ha analizzato Napoli-Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – Poche ore e andrà in scena il big match del San Paolo tra Napoli e Lazio. Le motivazioni sono diverse, ma gli stimoli sono molti da una parte e dall’altra. Si preannuncia una sfida ricca di emozioni, dal risultato incerto.
unnamed
nbsp;

Ai microfoni di Radiosei, è intervenuto un doppio ex della sfida, Renato Buso, che ha analizzato Napoli-Lazio: “Il Napoli, nonostante il cambio d’allenatore, è rimasta una grande squadra. Meno bella ma molto più solida di quella allenata da Sarri. Contro la Lazio mi aspetto una bella partita tra due grandi squadre. Sarà una partita aperta, non vedo una favorita. Juventus a parte, quelle sotto sono molto vicine tra di loro nei valori. 

IMMOBILE  – “E’ un attaccante che vive per il gol, sa attaccare bene la profondità e può mettere in difficoltà la difesa partenopea. Milik o Immobile? Per me Ciro è un attaccante incredibile, ma anche Milik sta rinascendo dopo gli infortuni che ha avuto. Il polacco è un giocatore completo, sa far gol in tutti i modi”.

CORSA CHAMPIONS –  “Io credo che la Lazio possa raggiungere l’obiettivo. Se poi arriverà qualcuno durante questa finestra di mercato sarà ancora meglio. Anche se devo dire che io credo poco nel mercato di gennaio, è molto difficile rinforzare la squadra in questo periodo, soprattutto nella fase realizzativa. Da quello che vedo, è un po’ difficile andare a migliorarsi per la Lazio”.

RICORDI BIANCOCELESTI – “Io alla Lazio? Stavo bene ma sono dovuto andare via perché non avevo un ottimo rapporto con Eriksson. Già alla Sampdoria non andavo molto d’accordo col mister, poi anche alla Lazio non è andata benissimo e sono andato via, sapendo che da lì a poco la Lazio avrebbe fatto grandi cose.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy