gazzanet

Roma città – Campidoglio, nessuna rivolta in Centro Primissima Accoglienza. Episodio circoscritto a tre ragazzi

Porta: “Intervento tempestivo ed efficace Polizia Locale”. Baldassarre: “Già da tempo al lavoro per migliorare accoglienza minori stranieri non accompagnati”

redazionecittaceleste

"Roma - Nel corso di questa mattina tre ragazzi minorenni si sono allontanati dal Centro di Primissima Accoglienza in via Annibale Maria di Francia. Gli operatori della struttura e gli agenti della Polizia Locale li hanno trovati nei pressi di una fermata dell’autobus attigua al Centro. I ragazzi hanno reagito con un’aggressione verbale e con spintoni per poi rientrare nel Centro, dove hanno iniziato a lanciare sedie e doghe di legno contro agenti e operatori. In seguito all’intervento della Polizia di Stato, i tre ragazzi sono stati immobilizzati e denunciati. Sono state acquisite le immagini di videosorveglianza della zona.

Diversamente da quanto riportato da alcuni organi di informazione, non c’è stata quindi alcuna rivolta nel centro che presenta una capienza di 30 persone e, allo stato attuale, ospita 15 minorenni. L’episodio di questa mattina è stato circoscritto ai tre ospiti e si è svolto in un arco di tempo pari a circa 45 minuti. La struttura ha poi ripreso regolarmente la propria attività. Lo riferisce, in una nota, il Campidoglio.

Voglio ringraziare gli agenti della Polizia Locale per l’intervento tempestivo ed efficace, che ha consentito di ripristinare in breve la normalità. Due agenti hanno ricevuto cure mediche presso il Pronto Soccorso, con 7 e 10 giorni di prognosi. Auguro loro pronta guarigione. Non si è registrata alcuna rivolta ma soltanto un episodio isolato, causato da un gruppo di tre ragazzi, senza che gli altri siano stati coinvolti”, spiega il comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, Diego Porta.

"“Questo episodio conferma quanto sia importante e necessario il lavoro che stiamo impostando per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. Poche settimana fa abbiamo visitato proprio quella struttura, confrontandoci con gli operatori e visionando tutti gli spazi, con l’intento di mettere a punto interventi migliorativi. Siamo impegnati a rivedere alcune modalità operative, che ci consentano di recepire integralmente e compiutamente i nuovi elementi portati dalla Legge Zampa sui minorenni non accompagnati (n.47 del 2017). Siamo convinti che con un lavoro in rete tra tutti i soggetti coinvolti i miglioramenti saranno imminenti”, sottolinea l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.