L’AVVERSARIO – I Mastini di Pecchia, una salvezza difficile e un ex di lusso

L’Hellas Verona è pericolosamente in basso in classifica. E ha un Caceres in meno…

di redazionecittaceleste

di Leonardo Mazzeo

ROMA – Una salvezza da conquistare, una squadra in crisi che, paradossalmente, lontano da casa si esprime meglio: 9 dei 16 punti ottenuti fino a questo momento dal Verona sono arrivati lontano dal Bentegodi. All’Olimpico arrivano i Mastini di Pecchia, attualmente penultimi nella classifica della Serie A. Il sedicesimo posto è distante 5 lunghezze e, alla luce degli ultimi risultati, un recupero dell’Hellas al momento appare improbabile.

VERONA, VERONA - SEPTEMBER 24: DAVIDE DI GENNARO of SS Lazio compete for the ball with Bruno Zucolin of Hellas Verona during the Serie A match between Hellas Verona FC and SS Lazio at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on September 24, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

LA CRISI E IL CASO FIRENZE

Nelle ultime cinque partite, il Verona ha incassato quattro sconfitte. Vero, affrontare le big non è facile, e tra gli ultimi incroci gialloblu ci sono il Napoli, la Roma e la difficile trasferta sul campo della Sampdoria, che quest’anno si sta affermando come una delle squadre più pronte e preparate del campionato. Quello che fa scalpore, però, è il tracollo interno contro il Crotone: nello scontro salvezza andato in scena al Bentegodi, i ragazzi di Pecchia sono usciti sconfitti per 0-3 lo scorso 21 gennaio. Alla luce di questo risultato, fa ancora più scalpore la larga vittoria ottenuta al Franchi di Firenze: un clamoroso 4-1 alla squadra di Pioli che ha ridato speranze a una squadra in difficoltà.

Immobile

IL MERCATO E IL PRECEDENTE

Come se non bastasse, il Verona nel mercato di gennaio ha perso anche uno dei pilastri della difesa. Il suo nome? Martin Caceres, ovviamente. L’uruguaiano era promesso sposo alla Lazio, ora ritroverà da avversario quelli che fino a un paio di mesi fa erano suoi compagni di squadra. Anche Pazzini ha salutato, per accasarsi al Levante: poco spazio per il centravanti, che è andato a cercare fortuna altrove. A guidare l’attacco di Pecchia ci sarà Kean, probabilmente supportato da Petkovic, arrivato proprio nella sessione invernale.

Per quanto riguarda il match di andata, riaffiorano dolci ricordi per i ragazzi di Inzaghi, che superarono agilmente l’ostacolo Verona: 0-3 al Bentegodi, partita virtualmente già archiviata nel primo tempo grazie alla doppietta di Immobile. Lo stesso numero 17, nel match di ritorno, spera di ritrovare un gol che manca dal 6 gennaio. E lo spera anche la Lazio, che ha bisogno del suo capocannoniere per tornare a vincere.

Cittaceleste.it

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

LE DICHIARAZIONI DI INZAGHI IN CONFERENZA STAMPA

LE ULTIME DA FORMELLO

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy