• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Mercato Lazio, rinforzi per gennaio: Azmoun può bastare?

I biancocelesti iniziano già a pensare a come rinforzarsi durante la sessione invernale. L’iraniano sembrerebbe il nome più papabile, ma sarà sufficiente?

di redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Il campionato è iniziato, lasciandosi alle spalle gli strascichi delle trattative del calciomercato estivo. O almeno provandoci, dato che il mercato non dorme mai. I calciatori approdati in biancoceleste hanno sostanzialmente sostituito i partenti: fuori Biglia dentro Leiva, fuori Keita dentro Nani. Non è ancora arrivato il sostituto di Wesley Hoedt, ma Caceres è stato già bloccato per prendere il suo posto a gennaio. Già, gennaio. Proprio quando il calciomercato riaprirà i battenti e farà ripartire la giostra degli affari in Serie A e nelle altre leghe. La Lazio non potrà fare a meno di rinforzarsi se vuole avere chances importanti di conquistare un posto in Champions League per la prossima stagione. Per ora il primo nome sul taccuino del ds biancoceleste Tare sembrerebbe Sardar Azmoun, vicino ad approdare nella Capitale già nell’ultima sessione di mercato.

NUOVO IBRA

azmoun1

Azmoun è un attaccante atipico: alto ma rapido e scattante, con un buon fiuto del gol ma anche capace di agire come seconda punta e inventare sulla trequarti. Le sue abilità gli hanno permesso di mettere a segno 12 reti e 3 assist in 41 partite tra Premier Liga, Champions e Europa League la scorsa stagione. Caratteristiche che hanno portato ad un paragone scomodo e illustre: Zlatan IbrahimovicQuando aveva la sua età, 22 anni, l’asso svedese militava in Eredivisie con la maglia dell’Ajax e si era già messo in evidenza segnando 15 reti e realizzando 7 assist nella stagione 2003-2004. Effettivamente i due si assomigliano come attributi fisici e tecnici, malgrado Zlatan fosse più pronto per ben figurare ad alti livelli. Da quel momento in poi, infatti, il centravanti nato a Malmo si è distinto come uno dei migliori attaccanti del panorama calcistico europeo e mondiale, anche grazie alla sua personalità fuori dal comune. Ora la speranza è che l’iraniano possa seguire le sue orme anche in futuro, anche perché, come dichiarato dall’attaccante iraniano, l’ex centravanti del PSG è stato per lui sempre un punto di riferimento.

COLPO PER LA MEDIANA

clasie1

La Lazio necessiterebbe anche di un uomo in più a centrocampo per affrontare le tre competizioni – sperando che i capitolini saranno ancora in corsa su tre fronti -. Servirebbe un profilo non eccessivamente costoso ma di buona resa. Un calciatore abile nello smistare il gioco che possa rendersi utile nel tessere la manovra contro squadre chiuse, fornendo ai biancocelesti un’alternativa importante. Un esempio? Jordy Clasie. Approdato al Bruges pochi giorni fa dal Southampton, è stato già accostato alla società di Lotito in passato e gode della stima del ds Tare. L’olandese troverebbe facilmente una collocazione tattica nello scacchiere di Inzaghi e avrebbe la possibilità di testarsi in un campionato sicuramente più appetibile rispetto a quello belga. Per quanto riguarda la difesa, la Lazio può contare su un veterano come Stefan Radu: CONTINUA A LEGGERE

13.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy