Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Corino: “Mi aspettavo di più. Cataldi? Ora il salto di qualità”

Cataldi

Il pensiero di fine anno di Luigi Corino. Ex difensore della Lazio amareggiato da alcuni atteggiamenti da parte dei biancocelesti

redazionecittaceleste

Uno degli ultimi ospiti intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia è stato Luigi Corino. L'ex calciatore della Lazio ha detto la sua su questa prima parte di stagione e ha poi rilasciato anche alcuni commenti sui singoli. Tra i calciatori nel mirino dell'ex biancoceleste c'è finito anche Danilo Cataldi. Un giocatore, a detta di Corino, importante per questa squadra ma che può ancora migliorare molto. La fiducia di mister Maurizio Sarri non manca. Il calciatore, tuttavia, dovrà dimostrare di meritarsi questa fiducia anche alla ripresa del campionato fissata per i primi di gennaio. Questi i commenti dell'ex difensore che dal 1991 al 1994 ha indossato i colori della prima squadra della Capitale:

 Venezia-Lazio

Sulla Lazio di Sarri

"Mi aspettavo qualcosa di più soprattutto sotto l'aspetto dei risultati. Chiaro che, al di là del sistema di gioco, quello che più mi ha lasciato interdetto è stata la mancanza del giusto atteggiamento da parte di tanti calciatori. Da tifoso non vorrei mai vedere cose del genere. I problemi ci sono stati ma l'atteggiamento doveva essere diverso. Questa cosa mi ha fatto male anche se ero a conoscenza delle difficoltà che avrebbe portato il cambio di modulo. In alcune partite mi sono addirittura arrabbiato".

Sui singoli elementi

"Sicuramente ripartirei da Zaccagni. Ha trovato la giusta condizione e l'ha dimostrato. Credo che anche con Immobile avrebbe giocato, anche perché l'ultimo Felipe Anderson visto non mi sembra il più inamovibile. Cataldi è da un po' che gioca dall'inizio e secondo me è un profilo sul quale puntare: forse gli serve ancora un po' di personalità. Sta prendendo consapevolezza del fatto che Sarri punta su di lui. Per questo mi aspetto un ulteriore salto di qualità. Basta dire che è un profilo giovane. Ha l'età giusta per dimostrare di essere un calciatore da Lazio. Le caratteristiche ci sono tutte".