Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Daino: ”La Lazio meglio del Napoli? Può raggiungere quel livello, però…”

Lazio-Lokomotiv

Le parole dell'ex calciatore in merito alle prospettive future dei biancocelesti con Sarri in panchina: una condizione è fondamentale

redazionecittaceleste

Durante il pomeriggio, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio nella tramissione Maracanà l’ex calciatore e allenatore Daniele Daino. Tra gli argomenti di giornata, anche l’imminente sfida tra la Lazio di Maurizio Sarri e i nerazzurri di Inzaghi. Questo il pensiero di Daino, che si è soffermato anche sulle recenti dichiarazioni di Luis Alberto.

 Luis Alberto

La Lazio come il Napoli

Conosco molto bene Sarri. Quando allenava l’Arezzo faceva già vedere i tratti di un tecnico visionario. Ora alla Lazio l’unica problematica è quello di doverlo aspettare. De Laurentiis fu bravo ad attenderlo, vedremo se riusciranno a farlo anche i biancocelesti. Perché non bisogna dimenticare che nel calcio contano anche i risultati. E quello di Bologna è stato molto negativo: il tempo non manca, ma in alcune piazze è difficile trovare pazienza. Ovviamente mi auguro che a Sarri sia concesso tempo sufficiente per mettere in pratica i suoi schemi. Se lo lasciano fare, la Lazio potrebbe davvero arrivare a far divertire molto, come faceva il Napoli. Di più non lo so, è difficile dirlo. Ho ancora negli occhi quella squadra e quel calcio. Penso che a Napoli Sarri abbia raggiunto i livelli più alti di estetica del calcio. Però non dovranno più esserci partite come Bologna, altrimenti sarà messo in discussione”.

Il periodo attuale

Al momento Sarri sta faticando un po’, perché ha alcuni giocatori che non permettono di giocare come vorrebbe lui. Forse gli allenatori bravi non esistono più, perché oggi non c’è più spazio per tecnici con una visione unica del calcio. Ormai bisogna saper essere camaleontici e fare ogni cosa in base alla rosa he si ha a disposizione. Anche Sarri è costretto a cambiare il suo pensiero, non è possibile giocare in un unico modo”.