news

Ex Lazio, De Silvestri: storia di un tifoso dal dente avvelenato

De Silvestri

I biancocelesti sono diventati la squadra più colpita in carriera dall’esterno romano oggi al Bologna agli ordini di Mihajlovic

redazionecittaceleste

Storie di ex, nel mondo del calcio, di sicuro non mancano. Soprattutto non in casa Lazio, dove spesso gli ex hanno fatto rimpiangere gli addii, punendo a quasi ogni occasioni disponibile. Non può fare eccezione quindi Lorenzo De Silvestri, che i colori biancocelesti però li porta nel cuore anche in quanto tifoso. Nato a Roma il 23 maggio 1988, De Silvestri non ha mai nascosto la sua fede e, con la maglia della sua squadra del cuore addosso, ha passato un periodo di circa dieci anni. Dal settore giovanile, fino all’esordio e ai primi passi in Serie A.

 Mihajlovic

Predestinato

Ancora oggi, il nome di Lorenzo De Silvestri è rimasto nella storia della squadra capitolina. Al quinto posto dei giocatori più giovani ad aver esordito con la maglia biancoceleste, infatti, c’è proprio l’attuale calciatore del Bologna. A 17 anni, 2 mesi e 4 giorni, infatti, fu Delio Rossi a concedere all’allora giovane talento biancoceleste la gioia dell’esordio con la maglia della Lazio. De Silvestri infatti entrò all’84’ della semifinale di andata dell’Intertoto contro il Marsiglia. La storia d’amore con la Lazio durò fino alla fine della stagione 2008/2009, quando si chiuse con 69 presenze - di cui 4 in Champions -  e 2 reti.

L’addio e la nuova vita

Sul finire dell’estate 2009 arrivò il suo passaggio alla Fiorentina per circa 5,5 milioni di euro. Da quel momento, prese il via una carriera tra Viola, Sampdoria, Torino e Bologna fino a diventare uno dei fedelissimi di Sinisa Mihajlovic. Sono infatti 167 le presenze con l’allenatore serbo, che lo ha voluto con sé anche nell’esperienza in Emilia. C’è un’altra costante nella carriera di De Silvestri, però: i match contro la Lazio. I biancocelesti sono la settima squadra più incontrata in carriera ma, curiosamente, anche la più colpita. Sono infatti 3 le reti segnate da De Silvestri alla sua ex squadra in 21 partite. Il 10% dei goal realizzati in carriera dell’esterno romano sono quindi arrivati contro la Lazio. A dimostrazione che la legge dell’ex, dalle parti di Formello, è qualcosa che si conosce bene. Ma nella speranza che, almeno per domani, possa essere messa da parte e dimenticata.