Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Bazzani: “La situazione Luis Alberto può destabilizzare il gruppo”

Luis Alberto

Se Sarri non riuscirà a recuperare Luis Alberto, rischierà di perdere anche gli altri giocatori della Lazio

redazionecittaceleste

Quello che doveva essere l'inizio di un grande capitolo, si sta rivelando un brutto sogno. L'arrivo di Maurizio Sarri non ha portato i risultati sperati e qualche calciatore sta soffrendo la situazione più di altri. L'indiziato principale è Luis Alberto. Lo spagnolo, dopo essere finito fuori nelle ultime partite per scelta tecnica, ha perso la sicurezza del posto da titolare e con essa anche un pizzico di motivazione. Se il tecnico non riuscirà a recuperare il suo calciatore più talentuoso, rischia non prendere più in mano le redini del club. Escludere un elemento prezioso come lo spagnolo rischia di far storcere il naso anche al resto del gruppo. Parola dell'ex centravanti Fabio Bazzani.

Luis Alberto patrimonio del club

L'ex Sampdoria, passato dai blucerchiati alla Lazio proprio in cambio di Simone Inzaghi, crede che questa squadra sia ancora troppo legata al suo ex allenatore. Vero che il mister piacentino ha saputo mettere sul piedistallo calciatori che prima della parentesi nella Capitale non avevano particolarmente brillato in carriera. Tuttavia, visto che sono dei professionisti, ci si aspetta da loro il massimo impegno anche in questa nuova avventura. Attualmente la società è andata in ritiro. Una vittoria contro la Fiorentina, tuttavia, potrebbe di nuovo nascondere il disordine sotto al tappeto. Per la Lazio, al di là dei risultati, la cosa più importante in questo momento è sistemare i propri problemi. Di seguito ecco il pensiero del bomber per i microfoni di TMW Radio:

Le parole

"La questione legata a Luis Alberto non può essere rimasta indifferente all'interno del gruppo e nello spogliatoio. Lo spagnolo, insieme a Immobile, è stato il giocatore più rappresentativo del club negli ultimi anni. Oggi, però, non è più protagonista e la cosa andrà sicuramente a destabilizzare una buona parte dei suoi compagni di squadra. Non sarà facile sistemare le cose. Una buona parte di questa squadra è ancora quella di Inzaghi. Ci sta cambiare gli interpreti e andare un po' in difficoltà, ma Sarri non ha in rosa un altro come il numero dieci".