Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio-Galatasaray, Muslera: “Ripartire per far felici i nostri tifosi”

Fernando Muslera

Fernando Muslera è pronto per sfidare ancora una volta la sua ex Lazio. Il portiere ha spronato i suoi in vista della gara

redazionecittaceleste

Ancora poco più di ventiquattro ore separano dalla Lazio dalla sua sesta ed ultima sfida valevole per la fase a gironi di Europa League. L'avversaria conclusiva della compagine biancoceleste, sarà la formazione turca del Galatasaray allenata da Fatih Terim. Il tecnico, uno dei più rinomati e apprezzati in patria, tuttavia, non sarà dell'incontro per alcuni problemi di salute. Questo il comunicato ufficiale del club: "Il nostro direttore tecnico, il signor Fatih Terim, è stato trasferito in ospedale ieri pomeriggio a causa di un problema al tratto gastrointestinale degli ultimi tre giorni. La decisione medica da prendere su Terim, che è stato nuovamente preso in cura in ospedale dopo l'allenamento e le cui condizioni sono monitorate con precisione, diventerà chiara nelle prossime ore. Auguriamo il meglio al nostro direttore tecnico e speriamo possa guarire il prima possibile".

 Notizie Lazio - Parla Muslera

Tocca al capitano

Con il mister fuori gioco per motivi di forza maggiore, è toccato al capitano Fernando Muslera spronare la squadra in vista di un match che vale il primo posto nel raggruppamento. In caso di vittoria o di pareggio all'Olimpico, sarebbero i giallorossi ad accedere direttamente agli ottavi di finale. Qualora ad avere la meglio dovesse invece essere la formazione padrona di casa, i turchi finirebbero con il dover disputare gli spareggi in programma a febbraio. L'ex biancoceleste, in occasione di uno degli ultimissimi allenamenti prima di tornare a giocare da avversario nella città che lo ha visto crescere, ha provato a spronare la squadra.

Così parlo Muslera

Questo è ciò che il portiere uruguaiano avrebbe detto ai suoi prima di partire per Roma secondo l'edizione odierna del Corriere dello Sport: "Non ci possiamo più permettere di giocare in questo modo. Dobbiamo impegnarci al massimo e reagire. Spetta a noi migliorare la nostre prestazioni in cambio, abbiamo l'obiettivo di rendere felici i nostri tifosi. Questo è il motivo per il quale dobbiamo rimettersi al lavoro: abbiamo bisogno di ripartire e di tornare ad ottenere dei buoni risultati. Questo è un discorso che vale tanto per il campionato quanto per l'Europa League".