news

Lazio, la situazione sulle fasce in vista dell’Udinese

La Lazio potrebbe tornare in emergenza sulle corsie esterne in vista della prossima gara: quella con l'Udinese

redazionecittaceleste

ROMA - Dopodomani, ovvero domani prossima alle 15:00 in punto, la Lazio tornerà a giocare nell'ultima competizione che gli resta: il campionato. Dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia e dalla Champions League, arrivata appena un paio di giorni fa per mano del Bayer Monaco, ai biancocelesti di Simone Inzaghi non rimane che tentare il tutto per tutto nella scalata che porta al quarto posto. La maggiore ambizioni dei capitolini è quella di tornare nell'Europa che conta anche l'anno prossimo. Per farcela, ci vorrà la massima concentrazione fino alle fine dell'anno calcistico.

Tre punti che pesano

Il prossimo avversario della Lazio sarà l'Udinese. I bianconeri di Luca Gotti, stanno facendo a casa il campionato che volevano e i loro obiettivi sono più che mai alla portata. La compagine friulana ad inizio stagione sperava nella salvezza, e la sta ottenendo con un bel po' di giornate di anticipo. Alla fine della stagione mancano ancora dodici partite di campionato e i bianconeri sono già a metà classifica. Ottenendo un bottino di più 11 sul primo piazzamento in classifica che porta in Serie B. Insomma, quelli in palio il prossimo fine settimana sono tre punti che rischiano di pesare molto di più per la Lazio che per l'Udinese.

Chi gioca e chi no

In occasione della sfida ai friulani, il tecnico piacentino dovrebbe ritrovare Manuel Lazzari. Il laterale destro, mercoledì contro i bavaresi, aveva rimediato il secondo infortunio alle parti superiori da quando è alla Lazio. Il primo, capitato circa un anno e mezzo fa a ridosso del suo esordio in biancoceleste, gli costò l'operazione chirurgica alla mano. Cosa che questa volta si è risparmiato. Se l'ex SPAL ci sarà, il suo compagno di squadra ai tempi dei ferraresi sarà assente. Mohamed Fares, infatti, ha riportato ancora dei problemi allo stesso ginocchio che lo ha fatto penare negli ultimi mesi. La distorsione potrebbe tenerlo lontano dai campi da gioco per più di qualche partita.

Potresti esserti perso