Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Marcolin: “Fondamentale fare punti a Marsiglia. Su Muriqi…”

Immobile contro il Marsiglia

La Lazio sarà avversaria del Marsiglia in Europa League in una gara dove vincere o perdere rischia di fare una grande differenza

redazionecittaceleste

L'ex centrocampista Dario Marcolin, con un passato anche in biancoceleste, è recentemente intervenuto nel palinsesto di Radio Incontro Olympia dove è tornato a parlare della Lazio. Tra poche ore i capitolini saranno chiamati a giocare contro il Marsiglia in Europa League. Una sfida da dentro o fuori. L'importante, per l'ex calciatore, sarà uscire dal Velodrome con qualche punto in tasca. La vittoria sarebbe il massimo ma anche un pareggio non è tutto sommato da buttare via: "Non vedo l'ora che la Lazio scenda in campo contro il Marsiglia. Tra l'altro farò la telecronaca per DAZN, insieme a Pardo, così come contro la Salernitana. Per quanto riguarda i francesi, cercano sempre di aver in mano il pallino del gioco. Concedo qualcosa in difesa e accettano la pressione. Ciononostante, hanno alcune individualità capaci di fare la differenza. Ci ho giocato al Velodrome e so quanto possa essere un ambiente difficile. La Lazio dovrà scendere in campo concentrata".

 Lazio-Marsiglia

Sul passaggio del turno in Europa League

"Superare la fase a gironi sarebbe importante per il club. Poi ho sentito parlare del possibile rinnovo di Sarri, se sono arrivati a questo punto dopo pochi mesi significa che c'è voglia di pianificare il futuro. Tornando alla partita, all'andata i biancocelesti credo che non si aspettassero un Marsiglia così presuntuoso. Giovedì anche l'1-0 basterebbe, dovranno essere bravi i calciatori e il tecnico a trovare le giuste contromisure. L'importante è non perdere. Anche perché alla fine i francesi hanno pareggiato tutte e tre le sfide. Fondamentale è tornare a casa con i tre punti".

Sulla situazione Muriqi

In conclusione, l'ex laziale ha anche speso alcune parole nei confronti di Vedat Muriqi: "Lo manderei in prestito con la speranza di avere un nuovo giocatore al suo ritorno. Le ultime scelte della Lazio hanno dimostrato che si fa più affidamento sulla tecnica che sul fisico".