Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Marcolin: “Ritiro? Brutto segnale dopo nove giornate”

Maurizio Sarri

La Lazio non ha risposto dopo le prime avvisaglie e allora si è deciso di andare in ritiro fino alla prossima giornata di campionato

redazionecittaceleste

Alla luce della brutta sconfitta in campionato contro l'Hellas Verona, la Lazio ha scelto di andare in ritiro. In questo periodo i calciatori biancocelesti e il loro tecnico, Maurizio Sarri, potranno confermarsi con la speranza di individuare il problema in modo da venirne a capo. Ciononostante, secondo l'ex capitolino Dario Marcolin, da poco intervenuto come ospite ai microfoni di Radio Incontro Olympia, quello lanciato dalla società non è il miglior segnale possibile. Di questo e di altro ha parlato l'ex centrocampista in diretta radiofonica:

 Maurizio Sarri

Problemi di atteggiamento

"C'è da lavorare nella testa. Il percorso di questa settimana è stato praticamente uguale a quello del post derby. La Lazio deve trovare la sua identità. Certo, la sconfitta con l'Hellas apre a tanti discorsi. Uno di questi è legato alla situazione di Luis Alberto. Attenzione a tutto questo mettere in discussione i giocatori che hanno fatto la storia del club. Lo spagnolo è ancora giovane. Se me lo avessero chiesto a inizio stagione, avrei risposto che è lui il calciatore più adatto ai meccanismi di Sarri. Contro il Verona, tuttavia, la difesa non ha particolari colpe. Anche con i titolari la squadra ha preso più di qualche goal. Mi ricorda molto il periodo con Zeman. Due tecnici con le loro idee. I difensori fanno fatica come facevano ai miei tempi. Il problema del centrocampo è che la difesa è troppo alta. Il vero cambiamento è nel reparto arretrato".

La questione Luis Alberto

"Luis Alberto deve giocare. Credo che molti abbiano storto il naso quando hanno letto Akpa Akpra tra i titolari. Ciononostante, temo che ci si stia soffermando troppo sulle caratteristiche del singolo. A mio parare Hamsik ai tempi del Napoli era quello che dettavi i tempi di gioco. Per questo dico che il Mago sarebbe perfetto in questa parentesi. Entrambi hanno le qualità per fare i registi nella loro porzione di campo. Secondo me andare in ritiro dopo nove giornate di campionato è un brutto segnale".