Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

QDL – Zauri: Immobile è insostituibile, serve un terzino sinistro

EMPOLI, ITALY - NOVEMBER 08: Luciano Zauri manager of Pescara gestures during the Serie B match between Empoli FC and Pescara at Stadio Carlo Castellani on November 8, 2019 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Nel corso della trasmissione Quelli della Libertà è intervenuto l'ex calciatore Luciano Zauri che ha fatto un'analisi sulla sfida con la Juve

redazionecittaceleste

Questa sera, nel corso della trasmissione Quelli della Libertà, è intervenuto Luciano Zauri, ex giocatore della Lazio che ha intrapreso da qualche anno la carriera di allenatore. “Oggi sono in attesa di una squadra - ha dichiarato l’ex calciatore biancoceleste - lo scorso anno ho allenato la Primavera del Bologna, e mi sono scontrato ai play out con la Lazio. Non avevo scelta, o retrocedevo, o facevo retrocedere la Lazio. Alla fine, mi sono salvato“. L’intervista prosegue con alcune considerazioni in vista di Lazio-Juventus. “Dybala? Se la Juve fosse in condizioni diverse, lo avrebbe potuto far riposare. ma in queste condizioni, se l’argentino sta bene, Allegri lo manderà in campo“.

L’analisi della partita va avanti, con le previsioni sullo sviluppo del gioco delle due squadre. “La Lazio è una squadra impostata a giocare in tutti i reparti - sottolinea Zauri - una chiave tattica della partita sarà capire quale giocatore andrà a prendere Cataldi in mezzo al campo. E quale atteggiamento avrà la Juventus di fronte alla formazione di Sarri. Se la Juventus sarà molto aggressiva nel pressing, la Lazio potrebbe farle male in campo aperto con uomini rapidi come Pedro e Felipe Anderson. La Juventus ancora non ha capito cosa farà da grande, la Lazio cerca di consolidare la propria classifica. Questa Juventus è la squadra meno forte degli ultimi dieci anni: faccio fatica ad immaginarla in lotta per lo scudetto“.

In trasmissione, non si può non parlare del grande assente che prima del calcio d’inizio verrà premiato per il record di reti dal presidente Lotito. “Immobile è un giocatore insostituibile per la Lazio - continua Zauri - alla fine verrà sostituito da Pedro. In alcuni interpreti, questa non è ancora la squadra che il tecnico ha nella sua testa. Sono convinto che cercherà qualche giocatore in grado di sviluppare calcio, sia in difesa che a centrocampo. Il mercato della Lazio a gennaio non ha mai dato grosse soddisfazioni. Se Sarri deciderà di prolungare, significa che ha ricevuto delle garanzie tecniche anche in chiave mercato. A questa squadra manca un terzino sinistro, un play di livello in mezzo al campo, e un’alternativa di qualità in attacco“.