Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Kamenovic si aggregherà al ritiro in un secondo momento

Dimitrije Kamenovic

Il primo acquisto della Lazio, Dimitrije Kamenovic, non è partito con il resto della squadra per il ritiro di Auronzo

redazionecittaceleste

Proprio in queste ore la Lazio ha lasciato la Capitale per dirigersi ad Auronzo di Cadore. Nella cittadina veneta si consumerà il ritiro precampionato dei biancocelesti in vista della stagione 2021/22. Dopo cinque anni sotto la guida di Simone Inzaghi, il club ha cambiato tecnico e ha deciso di affidarsi all'esperienza di Maurizio Sarri. L'allenatore nato a Napoli e cresciuto in Toscana ha fatto gavetta ed è riuscito a vincere trofei di tutto rispetto. Come l'Europa League con il Chelsea e oppure lo scudetto con la Juventus, per non parlare dei riconoscimenti individuali che ha ottenuto nel corso della propria carriera. Insomma, quello che si sta per aprire tra i biancocelesti è un ciclo del tutto nuovo.

 ritiro Lazio

Il profilo

Per far sì che il suo 4-3-3 abbia gli interpreti migliori, la società ha cominciato a muoversi già da qualche settimana, se non da mesi. Il primo rinforzo in casa Lazio è stato il giovane Dimitrije Kamenovic. Difensore serbo arrivato dal Cukaricki soprattutto per dare manforte alla vecchia difesa a tre. Tuttavia, la sua duttilità tattica, gli permetterà di giocare anche come terzino sinistro. Ruolo che fino a poco fa mancava tra i capitolini. Il classe 2000, però, non fa parte della lista dei calciatori che oggi hanno preso l'aereo e si sono diretti ai piedi delle Tre Cimi di Laveredo. Il difensore serbo, infatti, è rimasto a Formello dove lavorerà in maniera individuale.

Gli assenti

Ciononostante, Kamenovic non è l'unico grande assente nella lista dei 26 convocati per il ritiro di Auronzo. Oltre a lui mancano anche Acerbi, Correa e Immobile che sono ancora impegnati per le finali degli Europei e della Copa America. Le perplessità maggiori, però, arrivano da Luis Alberto. Il Mago sarebbe il grande assente ingiustificato e la società starebbe pensando di cederlo perché il suo è stato un comportamento poco corretto.