Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Piscedda: “Juventus con tante assenze, ma Morata-Ronaldo fanno paura”

Lazio e Juventus domani pomeriggio si sfideranno. I bianconeri, però, dovranno fare i conti con quelle che sono le assenze di alcuni suoi uomini

redazionecittaceleste

ROMA - Questa mattina Massimo Piscedda è intervenuto in qualità di opinionista ai microfoni di Radiosei. L'ex difensore biancoceleste ha detto la sua sulle possibili scelte che i due tecnici, Simone Inzaghi e Andrea Pirlo, decideranno di adottare per la sfida:

"La difesa con Marusic è un punto interrogativo. Gli stimoli contro la Juventus potrebbero essere talmente tanti, che i giocatori che scenderanno in campo daranno tutto. Onestamente non saprei dire se sarà meglio giocare con Patric o con Hoedt. Molto dipende dall'assenza di Lazzari, non giocando Inzaghi ha già provato Akpa Akpro largo a destra. Acerbi è l'unico che non sposterei mai dal centro della difesa. L'ho sempre detto. La Juventus, nonostante le assenze, si presenta come una bella squadra. Anche se non hanno una chiara identità di gioco, a fare la differenza ci pensano i giocatori. La coppia d'attacco composta da Morata e da Cristiano Ronaldo ti obbliga a non fare errori. Basti pensare alla sfida contro lo Spezia, i liguri hanno giocato bene ma a vincere è stata la Vecchia Signora. Bentancur non mi piace al centro della linea dei centrocampisti. Perciò verrei quasi a dire che sarebbe stato meglio se fosse stato disponibile. Per me il miglior bianconero al centro del campo è Arthur. L'uruguaiano è veramente troppo prevedibile, a parer mio, quindi si poteva mettere in difficoltà meglio. McKennie non credo che alla Lazio giocherebbe. Rabiot a me è sempre piaciuto, anche se non sembra dotato di grande carattere. Lui è ancora giovane, ma se la Francia non l'ha convocato spesso significa qualcosa. Scudetto? Non dico che Conte sia obbligato a vincerlo, ma poco ci manda. Pioli invece, nel girone di ritorno zoppica sempre".

Potresti esserti perso