Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

QDL – Pistocchi: “Lazzari con Sarri può imparare: lo vedrei bene ala”

QDL – Pistocchi: “Lazzari con Sarri può imparare: lo vedrei bene ala”

Il mercato della Lazio secondo Maurizio Pistocchi: il giornalista ha parlato di Manuel Lazzari in uscita e di alcuni nomi in entrata

redazionecittaceleste

La puntata di oggi di Quelli della Libertà, in onda come al solito su Cittaceleste TV e Radiosei, ha avuto come ospite il giornalista Maurizio Pistocchi. Prima di parlare di Lazio, il volto noto di Mediaset, ha commentato alcuni affari di mercato. In particolare quello che sembrerebbe vedere Lorenzo Insigne dirigersi verso il Toronto:

 Lazzari

Sul mercato

"Una scelta molto simile a quella di Giovinco. Al di là di tutto ciò che resta ad un calciatore sono i soldi. Dal mio canto li ho rifiutati e me ne sono pentito, nonostante all'epoca pensai che fosse la decisione giusta. Una semplice scelta professionale. Con TELE+ avrei guadagnato quattro volte meglio che mi dava Mediaset. Invece ho fatto una scelta di riconoscenza che oggi giudico sbagliata. Quindi fa bene Insigne ad andare al Toronto (in cambio di 11 milioni a stagione, ndr). Vale la pena anche perché i rapporti non sono più gli stessi. Con Sarri era fondamentale perché andava in mezzo al campo e lasciava spazio alla sovrapposizione di Goulham. In altri contesti ha fatto fatica. In Italia pensiamo sempre di essere competitivi ma quando ci misuriamo in Europa spesso fatichiamo".

Sulla Lazio

"Lazzari penso che debba imparare dei fondamentali. Ora gioca in una difesa a quattro e non più a cinque. Il vero problema è che quando sei l'ultimo a chiudere la diagonale, rischi di andare facilmente in crisi. Specie se ti misuri con un avversario con più fisico di te. Le differenze tra un modulo e l'altro sono molteplici. Credo che sia un ragazzo, intelligente, umile e con voglia di imparare. Per questo con Sarri potrebbe migliorare ancora tanto. Con un terzino in più Lazzari potrebbe fare anche l'esterno d'attacco. Per quanto riguarda il mercato in entrata, come play sarebbe interessante Amrabat che tra l'altro è in uscita dalla Fiorentina. In attacco, invece, occhio a Julian Alvarez del River Plate: costa 20 milioni e tra qualche anno ne varrà il quadruplo. Su Immobile mi dissero che gioca bene quando non ha nessuno vicino. Ciò che ha fatto vedere la Lazio fin qui è comunque soddisfacente. Soprattutto perché ambiare così tanto non è mai facile".