Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Giordano: “Sarri alla Lazio dovrà prendere degli accorgimenti”

Bruno Giordano

L’ex bomber biancoceleste è intervenuto sul possibile arrivo di Sarri a Formello: “Rispetto al Napoli saranno diversi gli interpreti”

redazionecittaceleste

È intervenuto ai microfoni di Maracanà su TMW Radio l’ex numero 9 della Lazio Bruno Giordano. Argomento di giornata, come da ormai diversi giorni, il possibile, probabile e sempre più imminente arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina biancoceleste. Come vi stiamo raccontando nella nostra diretta, sempre aggiornata in tempo reale, ormai siamo davvero alle fasi conclusive. La firma sarebbe infatti arrivata - lo riporta Il Messaggero - e, ormai, mancherebbe solo l’annuncio ufficiale

 Maurizio Sarri

Le parole di Giordano

Giordano ha voluto fare un rapido confronto tra il Napoli di Sarri e la Lazio che potrebbe costruire lo stesso tecnico nato proprio sotto il Vesuvio. Queste le dichiarazioni: “I concetti sono quelli Napoli, chiaramente le caratteristiche dei calciatori porteranno a fare le cose in un’altra maniera. Uno come Insigne, per esempio, alla Lazio non c’è. È un giocatore che crea occasioni a ripetizioni, sa fare da collante tra centrocampo e attacco. Se non lo hai, lui ma anche Callejon, devi per forza fare degli accorgimenti, considerando i giocatori attuali. Penso anche a Milinkovic e agli altri centrocampisti: sono giocatori importanti, ma fanno un lavoro diverso da quello che facevano i centrocampisti a Napoli. Dovrà cambiare qualcosa Sarri. Poi vedremo cosa si farà sul mercato”.

Il parere di Tacchinardi

È intervenuto poi anche Alessio Tacchinardi, ex calciatore - tra le altre - della Juve e oggi allenatore del Fano. Tacchinardi si è soffermato sulla possibile difficoltà di cambiare modulo, dopo cinque anni con il 3-5-2 a marchio Inzaghi. Ma allo stesso tempo si è detto fiducioso di poter rivedere il gioco di Sarri ammirato a Napoli. Di seguito le dichiarazioni. “Per certe squadre sarà difficile cambiare totalmente modo di gioco, penso per esempio alla Lazio con Sarri. Io però penso che potremo rivedere il Sarri di Napoli, che modella la squadra nel modo che vuole lui. Credo che il centrocampo non debba essere toccato e che Sarri abbia chiesto garanzie soprattutto per altri ruoli".