• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Dottor Jekyll e Mister Lazio. I duei volti della prima squadra della Capitale

Dottor Jekyll e Mister Lazio. I duei volti della prima squadra della Capitale

Due andamenti totalmente inversi per la Lazio di Simone Inzaghi. Il percorso dei titolari e quello delle riserve tra Serie A ed Europa League

di redazionecittaceleste

ROMA – Nonostante il buon periodo di forma dimostrato dalla Lazio in campionato, le perfomance biancocelesti in Europa amareggiano i suoi tifosi. Dopo la brutta sconfitta nell’ultimo turno di Europa League contro il Celtic, per la squadra di Inzaghi le possibilità di passare il girone ora sono ridotte all’osso. O forse anche meno. Se si tirano le somme dei biancocelesti nell’ultimo anno, i dati europei sono allarmanti. Dall’8 novembre 2018 al 7 novembre 2019 la Lazio ha vinto solo due partite. Concedendo due risultati storici alle rivali Apollon e Celtic (i primi non avevano mai vinto contro un’italiana. E gli scozzesi mai in Italia). Dopo la vittoria per 2-1 in casa contro il Marsiglia di esattamente un anno fa, la Lazio ha dovuto aspettare un’altra francese nel proprio stadio prima di vincere di nuovo:

08/11/18 Lazio – Marsiglia 2 -1

29/11/18 Apollon – Lazio 2 – 0

13/12/18 Lazio – Eintracht 1 – 2

14/02/19 Lazio – Siviglia 0 – 1

20/02/19 Siviglia – Lazio 2 – 0

19/11/19 Cluj – Lazio 2 – 1

03/10/19 Lazio – Rennes 2 – 1

24/10/19 Celtic – Lazio 2 – 1

07/11/19 Lazio – Celtic 1 – 2

Sei punti in nove partite diventa un bottino troppo magro per una squadra che aveva da poco raggiunto l’obiettivo dei quarti di finali in Europa League. Anche in quell’occasione la squadra di Inzaghi si dimostro poco matura gettando alle ortiche un vantaggio meritatamente guadagnato nella doppia sfida contro il Salisburgo. Colpa forse di una rosa corta o della scarsa concentrazione, la Lazio sembra essersi involuta rispetto alle scorse edizioni del torneo.

Diverso invece l’andamento in campionato. Lo storico risultato ottenuto a San Siro contro il Milan dai biancocelesti (vittoria che mancava da trent’anni) potrebbe dare una nuova verve alla Lazio. Intanto domenica sarà di nuovo campionato. La prima squadra della Capitale ospiterà il Lecce per ottenere la quarta vittoria consecutiva in Serie A quest’anno. Adesso non ci sono più scuse, con il passaggio del turno in Europa League ridotto ai minimi termini, i biancocelesti sono chiamati al mantenimento del quarto posto in campionato. Che le brutte prestazioni in Europa collezionate fin qui siano per i ragazzi di Inzaghi la crisalide che trasforma il bruco in una splendida farfalla.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Red - 2 settimane fa

    …vittoria contro un Milan quasi allo sbando…altro che storico risultato.
    Questi quando incontrano squadre motivate, anche se evidentemente inferiori sul piano tattico e tecnico, vanno in crisi, profonda, profondissima crisi…basta vedere le due partite contro il Celtic e quella contro la Spal, ma noi continuiamo a parlare di sfortuna, rigori, risultati storici…guardiamoci in faccia e apriamo gli occhi, la rosa è praticamente quella dello scorso anno, forse Lazzari potrebbe aggiungere qualcosina, ma finora si è visto molto poco, investimenti futuri lasciamo perdere non ne parliamo nemmeno…siamo da ottavo-nono posto in campionato e assolutamente non adatti alle competizioni europee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy