• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Felipao-bis, Lazio di misura anche contro l’Empoli

Felipao-bis, Lazio di misura anche contro l’Empoli

Grazie al regalo di Provedel l’attaccante segna per la seconda volta consecutiva e regala dal dischetto tre punti ai biancocelesti

di redazionecittaceleste

ROMA – Come a Frosinone, ci pensa Felipe Caicedo a regalare tre punti molto pesanti alla Lazio in una partita tutt’altro che esaltante degli uomini di Inzaghi.

La Lazio è in emergenza con Luis Alberto e Ciro Immobile mandati in tribuna per i problemi muscolari accusati tre giorni fa al Benito Stirpe di Frosinone. Contro l’Empoli Inzaghi si affida alla coppia Correa-Caicedo e come tre giorni fa i biancocelesti partono bene, cercando di dominare la partita e giocando regolarmente nella metà campo avversaria. I toscani si rendono pericolosi solamente in un paio di ripartenze con Caputo che prova ad attaccare Bastos, piuttosto impreciso nei primi 45 minuti. La Lazio si rende pericolosa soprattutto con Correa, clamorosa l’occasione che si divora l’argentino alla mezz’ora davanti a Provedel. È proprio il portiere dell’Empoli a regalare il gol vittoria ai biancocelesti, assurdo il controllo fatto in area di rigore sul pressing di Caicedo che anticipa il numero uno toscano col sinistro e viene steso con Chiffi che non può non fischiare il penalty. Perfetta la trasformazione di Felipao, al secondo gol consecutivo per la prima volta in Italia e sempre più protagonista in un momento fondamentale della stagione biancoceleste.

 

Nella ripresa la Lazio prova a chiudere la partita nei primi dieci minuti con un paio di occasioni da calcio piazzato, poi con l’uscita di Milinkovic-Savic per infortunio calano i biancocelesti e sale l’Empoli di Iachini. La squadra di Inzaghi è in evidente debito d’ossigeno nella ripresa e i toscani spingono, rendendosi molto pericolosi soprattutto a dieci minuti dalla fine con un colpo di testa di Silvestre che attraversa tutta l’area piccola facendo tremare l’Olimpico. Nel finale oltre a Milinkovic chiede il cambio anche Caicedo per una dura botta al costato rimediata in un contrasto lasciando spazio a Pedro Neto alle spalle del Tucu Correa. Una Lazio incerottata dunque porta a casa tre punti d’oro che la portano al quarto posto in attesa delle altre sfide della ventitreesima giornata, anche se tutta l’attenzione sarà rivolta alle notizie che arriveranno nei prossimi giorni dall’infermeria biancoceleste.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy