Immobile chiarisce: Non ho fatto l’esultanza di Belotti. Ecco il significato”

Dopo Lazio-Torino Ciro Immobile, intervenuto ai microfoni ufficiali della società, ha fatto chiarezza sulla sua presunta esultanza alla Belotti

di redazionecittaceleste

ROMA – Durante il post partita di Lazio-Torino, Ciro Immobile ha parlato ai microfoni ufficiali della società chiarendo la sua esultanza, molto simile a quella dell’amico Andrea Belotti:

“Quel tipo di esultanza era una cosa tra me e Cataldi. La chiamiamo “muto a catena” e si tratta di quando qualcuno parla un po’ troppo dentro lo spogliatoio. In questi casi arriva Cataldi e dice: “muto a catena”. Facendo questo gesto con il dito della mano lussato si poteva fraintendere e pensare alla cresta di Belotti. Se vedete il video Cataldi lo fa correttamente. Non avevo fatto nessun tipo di scommessa con Belotti. La cresta è la sua esultanza e non si tocca. Il “Gallo” è un ragazzo eccezionale, è difficile trovare amici in questo sport ma lui lo è”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy