• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, il ritorno del “Mago” Luis. Doppietta ed esultanza polemica

Lazio, il ritorno del “Mago” Luis. Doppietta ed esultanza polemica

Il Mago Luis Alberto torna al gol dopo sei mesi, si riprende la Lazio con la sua doppietta, ma l’esultanza è polemica…

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio abbatte il Parma 4-1, nel segno di Luis Alberto. Due gol, un assist ed una prestazione di qualità a confermare come la nuova posizione in campo abbia portato giovamento non solo alla Lazio tutta, ma anche allo spagnolo che in questa fase della stagione sembra essere rinato.

eccezzzionale

Il Mago torna a far brillare gli occhi dei tifosi in una domenica di sole allo stadio Olimpico. E’ sempre lui Luis Alberto, che rispetto allo scorso anno, quando è esploso alle spalle di Immobile, sembrava completamente un altro calciatore all’inizio di questa stagione. Poi il colpo di genio di Simone Inzaghi, per migliorare la Lazio il tecnico piacentino ha inserito Correa e arretrato di qualche metro lo spagnolo sulla linea dei centrocampisti. Una mossa che sta pagando sul campo, con una qualità del gioco nettamente superiore rispetto ad inizio stagione, dove si faticava a creare occasioni da rete. Oggi le occasioni piovono, e Correa e Immobile in avanti possono godere del supporto di Luis Alberto, che nella nuova posizione funge da collante tra centrocampo e attacco, diventando praticamente un regista aggiunto, andando a prendere il pallone sui piedi in fase di costruzione. Un cambiamento fondamentale, e ieri Luis ha coronato il momento positivo con due gol (di cui uno su rigore) ed un assist geniale sul gol di Lulic. Il ritorno al gol del Mago, dopo un digiuno durato più di sei mesi in campionato, dal gol segnato il 2 settembre 2018 all’Olimpico contro il Frosinone, poi altri due gol di cui uno in Europa League contro l’Apollon il 20 settembre 2018 e uno in Coppa Italia contro il Novara il 12 gennaio 2019. La doppietta di ieri è la numero 3 da quando veste il biancoceleste, era già accaduto contro Sassuolo e Fiorentina nella sua migliore stagione: 2017-2018. Due gol ieri pomeriggio per tornare ad incantare i tifosi, che però sul secondo gol del Mago, hanno visto il loro beniamino mimare le “chiacchiere” di chi o aveva criticato fino a quel momento, Luis ha risposto sul campo e nel post partita non è mancata la spiegazione di quel gesto: “La mia esultanza? Sai, è bello fare gol e assist, fa sempre piacere. Qui a Roma, però, sembra che quando giochi bene e fai gol sei un fenomeno, mentre quando giochi per la squadra – e magari non fai gol e assist, ma realizzi comunque una buona prestazione – sembra che ci sia qualcosa che non va“. Parole che sanno di sfogo e liberazione, dopo un momento opaco in cui non era stato risparmiato dalle critiche. Luis Alberto continua a lavorare, nella sua mente c’è solo il bene della Lazio, le chiacchiere non gli sono mai piaciute, lui risponde sul campo e guarda fisso l’obbiettivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy