• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Maglie: “Mi aspetto un buon calcio dall’Italia. Esclusione Acerbi? In disaccordo con Mancini”

Lazio, Maglie: “Mi aspetto un buon calcio dall’Italia. Esclusione Acerbi? In disaccordo con Mancini”

Le parole del giornalista di La7, Daniele Maglie

di redazionecittaceleste

ROMA – Tra le questioni che stanno tenendo banco in casa Lazio c’è l’esclusione di Acerbi dalla Nazionale in vista dei prossimi impegni.

 

 

eccezzzionale

Di ciò e non solo ha parlato il giornalista di La7 Daniele Maglie a Lazio Style Radio. Ecco le sue considerazioni: “Non sono sicurissimo che Icardi riesca a rientrare con serenità all’Inter. Come staranno le cose si rivedrà al rientro dei nazionali. Ci vorrà un po’ per reinserire l’argentino in gruppo. Sicuramente contro la Lazio dal 1′ ci sarà Lautaro a meno che non riscontri problemi in con l’Argentina. Icardi si dovrà riguadagnare la fiducia dei compagni. Poi a fine stagione credo che l’Inter verrà rivoluzionata, e la permanenza di Icardi dipenderà dal nuovo allenatore. Corsa Champions? Non so se Atalanta e Torino ce la faranno a reggere il ritmo. Potranno sperarci solo se le squadre davanti rallenteranno, ma penso che sia una questione tra milanesi e romane”.

Sulla Nazionale: “Dall’Italia mi aspetto che esprima un ottimo calcio. Mancini ha ringiovanito molto la rosa. Ora i giovani hanno più esperienza, stanno giocando e migliorando. I prossimi due ostacoli non sono certamente insormontabili, ma andranno affrontati con attenzione, questo richiede il fallimentare passato recente dell’Italia. Acerbi? Meritava assolutamente di essere convocato, non condivido la sua scelta. Il numero 33 della Lazio è sempre tra i migliori e mi sembra ovvio che fosse chiamato, ma immagino che Mancini lo tenga d’occhio. In attacco non ho idea di chi possa far giocare Mancini, ma negli ultimi incontro è stato il reparto con più limiti della Nazionale. Io nella prima gara metterei sicuro uno tra Quagliarella e Immobile al centro dell’attacco”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy