• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Wallace deplorevole, si salva solo Parolo

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Wallace deplorevole, si salva solo Parolo

Questi i voti del nostro Direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio dice addio alla corsa Champions dopo la pesantissima sconfitta casalinga contro l’Atalanta, ko che preoccupa anche in vista della finale di Coppa Italia del 15 maggio.

Questi i voti del nostro Direttore Stefano Benedetti:

 

Strakosha: 4 Nonostante il dolore al tendine scende in campo dal primo minuto. Nei primi 45 minuti ha subito due tiri in porta ma al 21esimo non può fare nulla per evitare il gol del pareggio. Il tiro sbagliato di Hateboer si è rivelato un assist perfetto, anche se non voluto, per Zapata che nel cuore dell’area di rigore ha controllato e messo dentro il pallone del 1-1. Calvarese fischia il primo tempo. Le squadre scendono nuovamente in campo e subito dopo pochi secondi Ilicic va immediatamente vicino al gol del vantaggio bergamasco. Il portiere albanese però con una sontuosa parata gli dice di no negandogli la gioia del vantaggio. Può fare poco o nulla per evitare il gol di Castagne. Sul terzo gol però avrebbe potuto fare qualcosa di più.

Wallace: 3 Anche oggi viene schierato da Inzaghi dal primo minuto alla destra di Acerbi. Gioca un primo tempo al limite della sufficienza. È distratto, insicuro e spesso confonde il suo ruolo volendo indossare le vesti del centrocampista che non è. Perde diversi palloni mettendo più volte a rischio l’intero pacchetto difensivo. Al 57esimo sbaglia il passaggio che costerà il vantaggio bergamasco. Al 31esimo del secondo tempo, per chiudere in bellezza, si fa persino autogol. Una prestazione, quella del brasiliano, a dir poco deplorevole.

Acerbi: 5 Come sempre gioca una buona partita. Non può nulla per evitare il gol fortunoso di Zapata tanto meno il gol del vantaggio bergamasco nato da un clamoroso errore di Wallace. Non può nulla ovviamente per evitare il terzo gol arrivato su un colpo di testa del suo compagno.

Bastos: 5 Gioca una buona partita. È attento, concentro e soprattutto dinamico. Recupera diversi palloni suonando la carica ai suoi compagni gettandosi il più delle volte in avanti. Dopo un buon inizio di partita si fa ammonire ingenuamente per aver commesso un fallo più che evitabile all’altezza del centrocampo. Al 78esimo viene sostituto. Al suo posto entra Neto.

Romulo: 4 Gioca una partita mediocre caratterizzata da più ombre che luci non riuscendo ad incidere come avrebbe voluto. Il sacrificio e l’impegno non si discutono ma serve qualcosa di più.

Parolo: 6 Lulic è espulso ed oggi è lui a portare la fascia di capitano al braccio. Con Milinkovic fuori dai giochi Inzaghi ha deciso di affidarsi alla sua esperienza. La fiducia del suo allenatore è stata immediatamente ripagata dal centrocampista che dopo soli 2 minuti e 30 secondi si è ritrovato la sfera tra i piedi all’interno dell’area di rigore e senza esitare l’ha messa dentro. Gioca un buon primo tempo per poi sparire dai radar nel corso del secondo.

Leiva: 5 Gioca una partita discreta. Si schiera davanti alla difesa, recupera diversi palloni impostando immediatamente la controffensiva. Soprattutto nel corso del primo tempo ha più volte lasciato la sua zona di competenza gettandosi in avanti alla ricerca dello spunto vincente. Al 78esimo viene sostituto. Al suo posto entra Badelj.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

P.Neto: SV Viene schierato da Inzaghi al 78esimo minuto al posto di Bastos. La Lazio sta perdendo 1-3 e il tecnico piacentino vuole provarle tutte pur di cercare di riaprire la partita.

Badelj: SV Viene schierato al 78esimo al posto del diffidato Leiva.

Luis Alberto: 5 La sua è una gara impalpabile, senza idee ne grinta. Da lui ti aspetti la fantasia, la ricerca del corridoio decisivo. Niente di tutto ciò. La sua è una gara giocata con sufficienza e senza sussulti

Marusic: 4 Inzaghi lo schiera sulla fascia sinistra e la cosa deve aver creato il panico al giocatore della Lazio. Mai in partita, mai pericoloso. Totalmente lontano dalle dinamiche offensive e difensive della Lazio. Davvero una brutta prestazione.

Caicedo: 4 Si fa vedere, e sentire, soltanto nella prima metà del primo tempo per poi spegnersi e sparire dal gioco. Viene sostituito da Correa dopo dieci minuti dall’inizio della ripresa.

Immobile: 4.5 Al contrario delle ultime gare dove, pur non facendo gol si metteva a disposizione della squadra, oggi ci è sembrato molto nervoso, distratto. La sua gara è stata accompagnata da molti errori e poche idee. Come tutti gli attaccanti a secco di gol ha solo bisogno di sbloccarmi per tornare ad essere il grande attaccante che conosciamo.

Inzaghi: 5 La sua squadra dura dieci minuti per poi lasciare totalmente l’iniziativa alla squadra avversaria. Sbaglia nel mettere Marusic sulla corsia di destra e a riproporre un improponibile Wallace in campo. Oggi i biancocelesti hanno giocato una gara a due poco irritante. La testa probabilmente è già alla finale ma ad oggi la classifica dice ottavo posto.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Aquil8 - 3 mesi fa

    5 a chi fa le pagelle. Caicedo per niente d’accordo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy