• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

ESCLUSIVA – Ledesma: “Inzaghi ha vinto e non tutti ci riescono, non me lo aspettavo allenatore. 26 maggio grandi ricordi. Io alla Lazio? A disposizione”

ESCLUSIVA – Ledesma: “Inzaghi ha vinto e non tutti ci riescono, non me lo aspettavo allenatore. 26 maggio grandi ricordi. Io alla Lazio? A disposizione”

L’ex mediano della Lazio in esclusiva per Cittaceleste

di redazionecittaceleste

Di Giovanni Manco

ROMA – La redazione di Cittaceleste.it ha intervistato in esclusiva Cristian Ledesma: ex centrocampista della Lazio dal 2006 al 2016. Uno degli eroi del 26 maggio. Ledesma ha giudicato la stagione della Lazio in questi termini:

“Penso ci sia stata una flessione di parecchi giocatori, però ci sta perché sono giovani e l’anno della conferma non è mai facile. I nuovi poi non hanno potuto dare il loro apporto, ad esempio Berisha che non è mai entrato in condizione. Tutto sommato la Lazio si è mantenuta tra le squadre capaci di lottare per l’Europa e poi ha vinto un trofeo che non è cosa da poco. Coppa Italia salva stagione? Secondo me no. Nel senso che non bisogna vederla in questo modo. Ha vinto un trofeo e tra tutte le italiane è stata l’unica oltre la Juve. Un conto è parlare di quello che la Lazio ha fatto in campionato, un conto è stato il suo grande cammino in coppa, sono discorsi diversi. La Coppa Italia è un trofeo ambito da tutti, solo la Lazio è riuscita a centrare l’obiettivo”.

Che pensi del lavoro di Simone Inzaghi e del suo possibile futuro?

“Del futuro non penso nulla, c’è molto silenzio e bisogna solo aspettare. Il lavoro è stato ottimo. L’anno scorso ha fatto benissimo e quest’anno un po’ meno, ma secondo me è normale. Il lavoro quando vinci è buono, non vincono tutte le squadre, e gli va dato merito”.

Che ricordi hai di lui?

“Sicuramente era uno che conosceva il calcio, lo sentivi spesso parlare anche di altre categorie. Io personalmente, però, non ho mai avuto la sensazione che potesse diventare un allenatore”.

Qualche giorno fa è stato l’anniversario del 26 maggio, che ricordo ti lega a quel giorno?

“Ricordi bellissimi. Le lacrime a fine partita, ma anche le immagini di Ponte Milvio con tanti bambini in braccio ai genitori, dare felicità ai bambini ed ai tifosi è bellissimo e questo è uno dei ricordi più belli oltre all’aspetto del campo. 26 maggio momento più bello? No non è stato l’unico. C’è il gol al derby, la Coppa Italia vinta contro la Sampdoria… Sicuramente quel derby ha un sapore diverso perché vinto a Roma contro la Roma, ma non è di certo l’unico”.

Dopo Piacenza vuoi giocare ancora o hai altro in mente?

“No, non credo di proseguire. Vorrei allenare, magari a livello giovanile. Sto aspettando l’opportunità giusta”.

Cosa risponderesti ad una eventuale chiamata di Lotito?

“Gli direi che sono a disposizione, di sicuro”.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy