notizie

Ag.Pandev: “Stimo Pioli. Nessun rapporto con la Lazio…”

FLASH - Pallavicino, agente di Pandev ai microfoni di Radio IES:"Il discorso legale con la Lazio, relativamente alla questione Pandev, è molto chiaro. Il tribunale di Milano ha rigettato la richiesta effettuata da parte di Lotito di...

redazionecittaceleste

FLASH -Pallavicino, agente di Pandev ai microfoni di Radio IES:"Il discorso legale con la Lazio, relativamente alla questione Pandev, è molto chiaro. Il tribunale di Milano ha rigettato la richiesta effettuata da parte di Lotito di riaprire il processo. Nonostante questo, non mi sembra il caso, in questo preciso momento storico, di rivangare una situazione spiacevole. Pandev, ora come ora, è contento di rimanere al Napoli, nonostante gli spazi per lui si siano ridotti. Fino a questo momento, per Goran, non ci sono state offerte concrete. Provo una grandissima stima per Stefano Pioli, avendo curato i suoi interssi da giocatore, sia dal lato umano che professionale. Nonostante possa apparire come una persona umile e silenziosa, in realtà ha modi molto decisi che gli consentono di imporsi e meritarsi il rispetto da parte di tutti. Da amico, spero vivamente che il popolo laziale possa accettarlo serenamente. Se posso individuare un piccolo difetto da parte di Stefano, è quello di apparire un pochino frettoloso nelle trattative contrattuali. Ma penso che ciò derivi dalla sua grandissima voglia di allenare e dimostrare sul campo il proprio valore. Vi dico sinceramente, che se avesse gestito in maniera leggermente più oculata la sua carriera, probabilmente sarebbe arrivata, in una squadra importante come la Lazio molto prima. La Lazio rappresenta sicuramente l'occasione di una vita. Rimango convinto che possa fare un ottimo lavoro. Per quanto riguarda il mercato effettuato dalla Lazio, non sono in grado di esprimere un giudizio definitivo. Basta e Parolo sono sicuramente due buoni giocatori che conosciamo già tutti, mentre de Vrij e Djordjevic non so come possano ambientarsi nel campionato italiano. Gentiletti invece, non lo conosco minimamente. Per Stefano spero, particolarmente, che un calciatore importante come Antonio Candreva rimanga alla Lazio. Per quanto riguarda il mercato italiano, dal mio punto di vista, è la Roma la squadra che si è maggiormente rinforzata. Parlando delle altre, non riesco ad individuare squadre grandi acquisti. Ho comunque la percezione che sia Juventus che MIlan possa centrare un colpo importante. Il gap esistente tra il calcio italiano e quello europeo, secondo me, deriva da una mancanza di ritmo e d'intensità, rispetto agli altri campionati. Questa differenza, non solo tecnica, ma anche agonistica, è la causa principale di questo gap insormontabile. Mettiamoci inoltre che, spesso l'Europa League venga sottovalutata dalle squadre italiane. E ciò rappresenta un grande errore, visto che l'Europa League oltre ai vari introiti economici, può portarti una visibilità che il campionato italiano non potrà mai darti. Con la Lazio non ho più rapporti, e negli ultimi anni non ho più proposto alcun giocatore".

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso