Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Cena di Natale Lazio – Lotito: “Grazie ai tifosi, uniti si vince”. De Vrij: “Rinnovo? Non lo so…”. Inzaghi: “Battiamo Fiorentina e Crotone” – LIVE & VIDEO

ROMA – E’ tutto pronto per la cena di Natale di questa sera, a SpazioNovecento. Presente tutta la squadra e la società biancoceleste, comprese le famiglie. Tra gli ospiti della serata Olympia, ritrovata dopo essere fuggita a...

redazionecittaceleste

ROMA - E' tutto pronto per la cena di Natale di questa sera, a SpazioNovecento. Presente tutta la squadra e la società biancoceleste, comprese le famiglie. Tra gli ospiti della serata Olympia, ritrovata dopo essere fuggita a Lazio-Torino e Tommaso Paradiso, cantante dei "TheGiornalisti".

AGGIORNAMENTO ORE 23:04 - E' la volta del presidente della Lazio Claudio Lotito: "Ringrazio tutti quelli che sono presenti e quelli che non sono presenti, ovvero i tifosi. Uniti si vince. La gente pensa che io attraverso mezzi materiali abbia ritrovato il tifo. Non è così, ci sono riuscito grazie al sacrificio e alla determinazione, non solo mia ma di tutta la squadra. Ricevo congratulazioni da tutti. In tanti mi dicono che ho una squadra di campioni, dentro e fuori dal campo. Noi rivendichiamo i valori della Lazio, che vince attraverso il merito e il sacrificio e alla voglia di non mollare. Il merito è soprattutto di Inzaghi, che incarna questi valori. Ho ritrovato una forte lazialità in giro, ieri a Salerno i tifosi campani mi hanno fatto i complimenti. La squadra già ha ottenuto vittorie importanti, come la Supercoppa. Se riusciremo a continuare così daremo grandi soddisfazioni non solo ai laziali, ma al popolo italiano. Dopo la vittoria ad agosto in tanti mi hanno chiamato dicendo che stavano godendo, e non erano laziali. Non passa lo straniero, porteremo a casa i risultati. Oggi ci siamo e ci saremo anche domani, più forti e organizzati. A Roma rappresentiamo la storia e vogliamo rappresentarla con le vittorie in campo".

Ospite della serata anche Enrico Montesano, grande tifoso della Lazio: "Grazie per questo invito. Sotto l'albero vorrei trovare i capelli di Felipe Anderson o le cosce di Lukaku. O anche il colpo di testa di Milinkovic o la mira di Immobile. Anche la caparbietà di Lotito, che ha costruito una grande squadra. Ma soprattutto vorrei la fierezza e la tradizione della prima squadra della Capitale. Chi mi incontra mi dice che ho solo un difetto, che sono laziale. E io rispondo che è il difetto più bello che si può avere. Se vinciamo lo scudetto faccio il giro di campo un'altra volta".

A proposito di lazialità, ecco le parole di Manzini: "Una bellissima cena, ringraziamo tutti i presenti. E' stato un anno di successi, fatto di episodi positivi e negativi. Abbiamo dovuto dire addio anche ad amici, come ad esempio Patarca. Torniamo però alle vittorie, come la Supercoppa. Un grande successo che ci ha regalato tante emozioni".

AGGIORNAMENTO ORE 22:14 - Il mister Simone Inzaghi interviene durante la cena di Natale: "Abbiamo ottenuto ottimi risultati quest'anno. Voglio ringraziare anche il mio staff, senza di loro non avremmo potuto fare tutto questo. Ringrazio le nostre famiglie che ci supportano e sopportano. Ovviamente un grazie anche alla società, che mi ha dato questa grande chance. I veri protagonisti però sono i miei ragazzi, che mi hanno aiutato a portare in alto il nome della Lazio in Italia e in Europa. Dopo quello che abbiamo dovuto sopportare gli ultimi giorni spero di continuare a portare in alto il nome della Lazio. Cosa vorrei trovare sotto l'albero? La felicità per tutti noi, ma soprattutto battere Fiorentina e Crotone".

E' la volta poi del capitano Lulic: "Speriamo di concludere bene l'anno, vincendo con la Fiorentina e il Crotone".

Parolo invece dedica due un pensiero anche allo staff medico: "E' grazie a loro se riesco a correre così tanto e a giocare. A parte gli scherzi, siamo un bel gruppo e dobbiamo continuare così anche nel 2018. Le prossime tre partite saranno fondamentali per la Champions e per la coppa Italia. La mia cravatta su Babbo Natale con le lucette? Una scommessa con mia moglie. Un augurio per me e per la Lazio? Vorrei sentire una canzoncina che non ho mai sentito, solo in tv. Prometto che imparo le parole e la canto".

Il bomber Ciro Immobile ha ringraziato i compagni per i tanti gol che ha realizzato: "Segno grazie alla squadra, anche se ultimamente sto soffrendo. Ringrazio Lucas Leiva che mi ha fatto sbloccare con il Cittadella. E comunque vorrei fare i complimenti a Parolo per la cravatta". Ironizza l'attaccante biancoceleste.

E' la volta poi del veterano Radu: "Battere il record di presenze della Lazio? E' difficile, ma ci proverò. Adesso però pensiamo a finire bene l'anno, non abbiamo ancora ottenuto niente". Lo interrompe Ciro: "Ha promesso che segnerà ai rivali dello Steaua Bucarest, suoi acerrimi nemici".

Lotito sale sul palco insieme a tutto lo staff e si lascia scappare una battuta: "Regge o cade il palco?".

AGGIORNAMENTO ORE 20:25 - C'è un grande clima a SapazioNovecento, con tanti tifosi curiosi che si sono ritrovati fuori per abbracciare i giocatori biancocelesti. Il primo ad arrivare è Wallace, che si è fermato ai microfoni di Lazio Style per parlare del suo anno alla Lazio: "Il mio anno è stato positivo, anche se non perfetto. La squadra ha fatto molto bene e sono contento. I nostri obiettivi sono alti, abbiamo una grande rosa. Vogliamo arrivare in Champions. Lazio-Crotone? Sarà una partita difficile, dovremo vincere per recuperare alcuni punti persi, spero ci sia tanta gente a sostenerci".

Arrivano anche le parole di Thomas Strakosha, sempre ai microfoni di Lazio Style: "È stato un anno non perfetto, ma sicuramente positivo sia per me e sia per la squadra. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo che ha grandi ambizioni. Mi alleno ogni giorno con più impegno, perché adesso abbiamo obiettivi importanti. Questa Lazio può arrivare ovunque. Noi lavoriamo per i primi quattro posti della classifica, è quello il traguardo che vogliamo raggiungere. Ringraziamo il nostro pubblico. Speriamo di vedere tanti tifosi contro il Crotone. Sarà una partita difficile, ma noi dobbiamo vincerla perché finora abbiamo perso troppi punti”.

Uno dei più attesi era de Vrij, che ai microfoni di Lazio Style ha parlato soprattutto del rinnovo: "Sarà una bella serata. La polemica con gli arbitri? Il passato non si può cambiare, adesso pensiamo al futuro. A Bergamo non era semplice vincere, abbiamo mostrato carattere e siamo riusciti a pareggiare. Con Il Crotone dobbiamo assolutamente vincere per restare con le prime quattro. Il mio bilancio annuale? Non ci ho pensato, penso al 2018 adesso. Un regalo per Natale ai tifosi della Lazio? Non lo so".

Primo Natale biancoceleste per Caicedo: "Sono contento di essere qui. Stiamo andando forte, sia in campionato che in Europa. Il mister ci dà tanto, dobbiamo continuare così. Voglio aiutare di più la squadra. La Champions? Noi guardiamo partita dopo partita".

Basta non vedeva l'ora di esserci: "Faccio gli auguri ai tifosi laziali. E' stato un ottimo anno per me e per tutta la squadra, abbiamo vinto due derby e la Supercoppa. Voglio continuare così anche nel 2018. Atalanta-Lazio? Non abbiamo mollato, si è visto il grande carattere che abbiamo. Obiettivo stagionale? Non lo so, vogliamo restare con le prime della classifica e provare a raggiungere quel traguardo che non voglio dire, per scaramanzia".

Finalmente arriva il mister Simone Inzaghi, ai microfoni di Lazio Style ha parlato dell'anno biancoceleste: "E' bellissimo essere qui tutti insieme. Abbiamo fatto una grande stagione, nel 2018 potremmo fare ancora meglio. Sono contento di essere qui con Gaia, mi supporta tanto".

Grande entusiasmo anche per Patric: "E' una bella festa, è sempre un piacere partecipare. L'anno biancoceleste? Siamo stati bravi, ma vogliamo fare ancora meglio. Adesso arriva il difficile, vogliamo andare in Champions e arrivare in fondo in Europa. Siamo una squadra unita, in questa squadra ci sono prima grandi uomini che grandi giocatori. Il mio obiettivo? Lavorare sempre meglio e contribuire ad aiutare la Lazio".

Protagonista tra le moglie dei calciatori Jessica Immobile: "Ciro è a tavola, io mi sono allontanata per rifarmi il trucco. Cosa auguro a mio marito? Di fare bene come sta facendo anche nel 2018. Un pregio e un difetto? E' umile, ma è molto testardo. Quando litighiamo ci scontriamo per bene. Non litighiamo quando gioca alla play station, anche perché resta a casa se ci gioca e sono contenta. Il programma 'Le capitane'? E' un modo per sdoganare l'immagine sbagliata che ha molta gente sulle donne dei calciatori".

Questo intanto il menù della serata: