• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

La prima di Inzaghi in Europa e quel precedente con il Vitesse

La Lazio farà il suo esordio in Europa League questa sera, sperando di non replicare il risultato dell’unico match disputato contro gli olandesi

di cittacelesteredazione

di Simone Cesarei

ROMA- La prima di Simone Inzaghi, il tanto atteso ritorno della Lazio in Europa League. Dopo un anno di purgatorio i biancocelesti tornano a calcare palcoscenici europei, e lo fanno con la consapevolezza di essere una squadre solida che può giocarsela contro ogni avversario. La prima di Simone Inzaghi in una competizione europea, dunque. Il tecnico laziale si prepara ad affrontare la trasferta di Vitesse con un turnover pressochè totale, con ben sette undicesimi sostituiti rispetto al match contro il Milan. Tanti gli impegni ravvicinati in questo mese, il mister piacentino ha tutta l’intenzione di preservare le forze dei suoi titolari, puntando sulla fame e la voglia di mettersi in mostra delle seconde linee. Ecco che allora davanti a Strakosha la linea difensiva sarà composta da Bastos, Lucas Leiva, arretrato al centro della difesa come ai tempi di Liverpool, e l’esordiente Luiz Felipe, che, dopo aver assaggiato il campo qualche minuto contro il Milan, è pronto alla prima da titolare con la maglia della Lazio. A centrocampo sulle corsie ci saranno Lukaku, molto più di una riserva ormai, e Marusic; Murgia e Parolo, che salterà la prossima di campionato contro il Genoa per squalifica, agiranno ai lati di Di Gennaro, anche lui all’esordio con l’aquila sul petto in cabina di regia. In attacco l’ormai insostituibile Luis Alberto ispirerà Felipe Caicedo, voglioso di ripagare la fiducia che il ds Tare ha avuto in lui.

PRECEDENTE

matavz1

Guai a sottovalutare questo Vitesse. Gli olandesi nella scorsa stagione hanno vinto la Coppa d’Olanda e ora sono pronti a stupire in Europa League. “Corrono il rischio di sottovalutarci, è per questo che dobbiamo dare il 120% per batterli”, cosi il tecnico degli olandesi Fraser ha caricato i suoi. Dalla sua parte anche l’unico precedente tra le due squadre: dicembre 1993, stadio Nieuw Monnikenhuize di Arnhem. Vitesse e Lazio si affrontano in un match benefico a favore di Renè Eijer, giocatore degli olandesi colpito da sclerosi multipla. Tra le file dei biancocelesti c’erano Winter, Boksic e Goscoigne, mentre nei gialloneri, solamente per quel match, militava Dennis Bergkamp. Fu proprio l’allora giocatore dell’Inter a sbloccare il risultato, a cui segui la doppietta di Cocu. Di Paolo Negro l’unico gol laziale, per un sfida che si concluse sul risultato di 3-1 per gli olandesi.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy