• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Ancelotti: “A gennaio non compreremo nessuno”

Ancelotti: “A gennaio non compreremo nessuno”

di redazionecittaceleste

ROMA – Queste le dichiarazioni dell’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Spal:
 unnamed

“Natale è un momento importante per tutti noi, cercheremo di combinare l’aspetto lavorativo con quello festivo. Ci alleneremo a Natale, è una bella novità per il calcio italiano. In Inghilterra, la gente approfitta del boxing day per portare le famiglie allo stadio in maniera rilassata”.
KOULIBALY E INSIGNE A RIPOSO?
“Non ci penso proprio, anche perché non far giocare un giocatore in diffida significa fargli saltare due partite. Sono tre gare importanti e vogliamo ottenere il massimo, non faccio calcoli pensando alla sfida con l’Inter. Giocherà la formazione migliore. Non ci sarà Allan che ha un problema alla schiena”.
SUL MERCATO
“A gennaio non arriverà nessuno. L’organico mi soddisfa, è competitivo, un arrivo in più comporterebbe problemi per la gestione. Non partirà nessuno, a meno che qualcuno non s’incateni dinanzi al cancello del centro sportivo, perché vuole essere ceduto. Ma, al momento, vedo il gruppo compatto e felice”.
INDISCREZIONI SU PAVARD
“Se dicessi che mi piace Pavard, mancherei di rispetto a Hysaj, Malcuit e Maksimovic dei quali sono molto contento. In questo momento il mercato futuro m’interessa relativamente”.
 RITORNO IN SERIE A
“L’esperienza che ho vissuto fuori è stata diversa, qui sto vedendo più partecipazione della gente, gli stadi sono pieni, la Var ha aiutato anche se necessita dei miglioramenti, non ci sono grandi polemiche. Se fossimo riusciti a arrivare agli ottavi anche noi e l’Inter avrebbero parlato di un calcio italiano in ripresa. Ma possiamo competere benissimo in Europa Legaue con noi, Inter e Lazio. Sulle discriminazioni, vedo che la presa di posizione del presidente federale ha avuto qualche risultato”.
SULLA FORMAZIONE
“Davanti c’è competizione, c’è stato il periodo buono di Insigne, di Mertens, di Milik. Questi ultimi due non hanno nessuna complicazione nel potere giocare insieme, finora ho preferito sfruttare al massimo il momento migliore dei singoli. Verdi? Si è disponibile, sarà tra i convocati. In ogni modo auguriamoci che sarà un 2019 coi botti”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy