Cagliari, Lopez: “Conosco la Lazio, sono forti, ma credo nei miei ragazzi”

Ecco le sue dichiarazioni

di cittacelesteredazione

ROMA- Il tecnico del Cagliari Diego Lopez ha parlato in conferenza stampa, alla viglia della sfida contro la Lazio: “Nella mia testa ho la formazione, domani abbiamo un altro allenamento. A prescindere dal modulo bisogna tener conto che abbiamo due partire ravvicinate. Conterà soprattutto l’atteggiamento,  perché il nostro obiettivo è la salvezza. Domani inizia il nostro percorso, a prescindere da chi incontreremo dobbiamo essere compatti senza paura, la velocità della palla fa la differenza e l’aggessivitá dovrà essereci in entrambe le fasi. La Lazio la conosco io, la conoscono loro e la conoscono un po’ tutti. Noi se prendiamo fiducia possiamo fare cose importanti. Affrontiamo una squadra in salute, ma vogliamo fare bene“.

Su Rastelli: “Il cambio dell’allenatore spiace ai ragazzi, ma ognuno dovrà prendersi le sue responsabilità perché non è solo colpa dell’allenatore. È andata via una persona che stimo“.

Sulle condizioni della squadra: “Questa squadra ha grande voglia, mi aspetto una squadra con coraggio, dobbiamo essere pronti a far male. Se pensiamo solo a difenderci il gol lo prendiamo. Abbiamo un potenziale tecnico molto alto se si considerano le squadre che lottano per non retrocedere. Quando presi la squadra da Ficcacenti ho trovato una situazione critica, anche se non avevo il patentino ero io l’allenatore. Anche se abbiamo partite ravvicinate, dobbiamo dosare le forze”.

Sulla partita contro la Lazio: “Loro sono forti, ma anche noi lo siamo. Loro di più, ma noi dobbiamo andare lì come squadra e poi vedremo se sono più forti di noi. In difesa possiamo giocare a tre, ma le modifiche vanno provate sul campo. Le cose vanno fate bene. La Lazio la conosciamo, io mi devo concentrare sui miei ragazzi, in cui credo tanto”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy