Cassano: “Quanti sopravvalutati in Serie A, sono ancora io il più forte”

di redazionecittaceleste

ROMA – Antonio Cassano – ai microfoni di Sky Sport – ha parlato di Balotelli, Totti, Donnarumma e del proprio futuro: “Se ho ancora chance in Serie A? Vedendo questa Serie A, con giocatori sopravvalutati, sono convinto che so ancora fare la differenza. E’ una convinzione molto forte. Perché un presidente di A dovrebbe comprarmi? Normale, perché sono il più forte che c’è in Italia. Non ci vuole tanto per capirlo. I rischi di comprarmi? E’ normale che tutti si ricordano le tante ‘cassanate’, però a un certo punto mi sono fermato, ho deciso di crescere e migliorare. Non sono uno casa e chiesa, posso ancora qualche volta deragliare, ma so fare la differenza. Il futuro di Francesco Totti? Quando ho sentito lui tramite Vito Scala, era convinto di non voler smettere. Io gli ho detto ‘Se ti senti ancora di giocare, perché smettere?!’. Se il livello della Serie A fosse stato quello di 15 anni fa, gli avrei detto oggi ‘Smettiamo assieme’. Ma con questo livello bassissimo di campionato, lui può fare ancora la differenza. Magari non in 38 partite, ma in 20 sì. Nizza la vera dimensione di Balotelli? Secondo me ha fatto una buona carriera, la sua grande fortuna è Mino Raiola. Davanti a Raiola tutti si devono togliere il cappello. Per me il Nizza può essere la dimensione di Mario. Donnarumma? E’ una situazione complicata: al suo posto, sarei rimasto al Milan. Lui deve ringraziare i rossoneri, però d’altra parte, se bussa il Real Madrid non puoi dire di no. Se dovesse rimanere al Milan, sarebbe una buona cosa per il calcio italiano“.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy